A scuola di Expo al Borgogioioso

0
32

Sono progetti all’avanguardia, in prospettiva Expo 2015 ma con l’ambizione di creare un valore a lunga scadenza: sono le iniziative degli istituti di formazione superiore di Carpi che interpretano la moda, il cibo e l’innovazione tecnologica secondo il mantra con cui l’Italia ha vinto la sfida internazionale e si è aggiudicata la prossima edizione dell’esposizione universale Nutrire il Pianeta, energia per la vita. I progetti verranno presentati da alcuni istituti superiori presso la galleria del centro commerciale Il Borgogioioso nell’ambito dell’iniziativa A scuola di Expo, il 26 gennaio, il 2 e il 9 febbraio. I ragazzi e i loro genitori, alle prese con la scadenza delle pre-iscrizioni per il prossimo anno scolastico, potranno conoscere da vicino le scuole che, attraverso un adeguato percorso di studi, formano figure professionali innovative con skills tanto ricercati ma difficili da reperire per le aziende.
Ogni domenica sarà presente un istituto superiore di Carpi con un’iniziativa relativa a uno specifico indirizzo di studi tra quelli che fanno parte della propria offerta formativa. Il 26 gennaio si comincia con la sfilata di moda ecologica proposta dall’Istituto Professionale Vallauri. I ragazzi che frequentano l’indirizzo Abbigliamento e Moda presenteranno capi realizzati con materiali di riuso o di riciclo ispirati al concetto di eco-fashion, pensati per una moda sostenibile, creativa e a costi adeguati. Creazioni che sono insieme fashion e green, secondo lo spirito dell’utopia di Expo 2015, grazie ai materiali a basso impatto ambientale e alla buona pratica del riuso che il gusto di questi ragazzi trasformano in leve di creatività. Per la sfilata al Borgogioioso, che si svolgerà alle 16.30 e sarà replicata alle 18.30, verrà allestita la passerella con la consueta professionalità esibita nei due anni precedenti, anche grazie al coordinamento di alcuni docenti. Tra le studentesse che sfileranno, sarà presente anche Marinella Di Giacomo, ex alunna del Vallauri, finalista a Miss Italia 2013. Sfileranno, tra l’emozione dei giovani stilisti e l’orgoglio dei genitori, diversi pezzi unici, ideati e realizzati dagli studenti in cui si riflette la loro competenza sulla ricerca dei materiali, la confezione e lo stile. Il secondo appuntamento  si terrà domenica 2 febbraio e vedrà la partecipazione del Centro di Formazione Professionale Nazareno, scuola alberghiera e di ristorazione, che allestirà un buffet con prodotti a km zero in partnership con un’azienda agricola locale. Infine, domenica 9 febbraio, gli studenti dell’Indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica del Vallauri nell’ambito di Energia per il futuro presenteranno invenzioni ecologiche e progetti basati sulle energie rinnovabili e a basso impatto ambientale tra cui il prototipo di un’auto elettrica il Muve, vettura ecosostenibile per la mobilità urbana, proprio a questo progetto il mensile Focus ha dedicato un servizio sul numero in edicola dal 24 gennaio.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here