Il Comune cerca edifici a uso abitativo

0
91

Resteranno aperti fino al 3 febbraio i termini dell’Avviso pubblico per l’acquisto di edifici e alloggi agibili a uso abitativo e che il Comune di Carpi ha deciso di comprare per aumentare il proprio patrimonio di alloggi Erp, ovvero di Edilizia residenziale pubblica. Il Comune ha stanziato complessivamente per l’acquisto 1.200.000 euro, risorse in parte arrivate dalla Regione nell’ambito degli interventi post-sisma.
Tra le caratteristiche degli edifici ricercati ci sono l’essere questi fabbricati interi o porzioni di un complesso condominiale oppure l’essere questi in numero non inferiore a 4 unità abitative appartenenti a uno stesso complesso immobiliare dotato di autonomia funzionale; i fabbricati devono poi essere liberi da persone o cose, essere conformi alla disciplina vigente in materia di edilizia e urbanistica, di impianti (elettrico, idraulico, si climatizzazione), di prevenzione incendi, di abbattimento delle barriere architettoniche, di requisiti acustici, ovviamente in conformità alle norme antisismiche. Le singole unità abitative non dovranno superare i 95 mq di superficie, essere immediatamente disponibili o in corso di completamento con tempi di consegna inferiori a 6 mesi e dovranno essere stati realizzati con tecniche costruttive che applicano i requisiti di prestazione energetica degli edifici e degli impianti energetici previsti dalle norme vigenti in materia, con classe energetica minima B.  Le proposte poi dovranno contenere un ribasso non inferiore al 10% sul prezzo massimo di vendita, IVA esclusa, pari a 1.850 euro al mq di Superficie Complessiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here