Immigrazione clandestina: controlli a tappeto

0
126

Continuano i controlli da parte della Polizia di Stato per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.In questi ultimi giorni numerose zone della città sono state teatro di accurati controlli a opera del personale del Commissariato di Polizia e della Polizia Municipale di Carpi. L’operazione, che ha visto coinvolti una quindicina di agenti, ha interessato il centro storico in viale Nicolò Biondo, via Giordano Bruno, via Brennero e via Martiri di Belfiore, oltre che l’immediata periferia in via Guicciardini, via Graziosi, via Adamello, via Mare Adriatico e via Unione Sovietica e ha portato al controllo di 10 appartamenti abitati da immigrati e all’identificazione di 70 immigrati pakistani, indiani, marocchini, tunisini e cinesi. Nell’occasione, si è cercato di dare anche seguito alle sempre più numerose segnalazioni di cittadini circa la presunta presenza di stranieri irregolari all’ interno di appartamenti, soprattutto nelle ore serali o notturne. La maggior parte degli appartamenti sono risultati in regola e con un numero consono all’abitabilità, in altri la presenza degli stranieri superava decisamente la soglia della normale vivibilità. In particolare, in via Brennero, sono state identificate una una quindicina di stranieri, di etnia pakistana, molte delle quali risultate residenti in altri comuni. A terra, nelle tre piccole stanze dell’immobile, di circa 80 metri quadrati, uno accanto all’altro, erano stipati oltre una dozzina di materassi e altri giacigli di fortuna. In un altro appartamento dichiarato “inagibile” per le precarie condizioni igienico-sanitarie, ubicato via U.Sovietica, nel codominio detto il “biscione”, dove vivono circa una ottantina di famiglie straniere, è stato rintracciato un giovane tunisino clandestino, di 18 anni, legato all’ambiente degli spacciatori, che alla vista degli agenti ha tentato la fuga calandosi dal 3° piano. Dopo un breve inseguimento il giovane è stato bloccato e accompagnato in Questura dove gli hanno notificato il Decreto di Espulsione dal Territorio Nazionale. Nei confronti di tre proprietari e affittuari, tutti extracomunitari, sono state elevate altrettante contravvenzioni per non aver denunciato, entro le 48 ore, all’Autorità di P.S. la presenza di stranieri, per un ammontare complessivo di euro 2.240,00. Ancora una volta questi controlli hanno permesso di appurare la tendenza a dare in uso l’appartamento a più persone senza curarsi delle condizioni in cui questi andranno a vivere. Il Commissariato rinnova l’invito a tutti i carpigiani di far pervenire segnalazioni in merito che permettano di garantire a tutti la pacifica convivenza e di debellare il deprecabile fenomeno dello sfruttamento di cittadini stranieri, spesso vittime di connazionali senza scrupoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here