Via Due Ponti in bici: le auto devono rallentare

0
102

“Salve, sono Luca e vorrei poter esprimere la mia opinione sulle piste ciclabili a Carpi”: parecchi lettori di Tempo hanno risposto all’appello lanciato nelle settimane scorse contattando la Redazione per segnalare dubbi e perplessità. La lettera di Luca ci porta in zona Due Ponti dove recentemente è stata realizzata la ciclabile di collegamento con il centro cittadino.
“Purtroppo l’utilizzo della bici a Carpi è limitato allo svago e non all’impiego quotidiano e la costruzione delle piste segue questa tendenza: sono inesistenti quelle di collegamento con gli insediamenti artigianali e industriali, poche quelle che conducono in sicurezza alle scuole. Spesso i percorsi sono interrotti e gli attraversamenti pericolosi.
Per non parlare dell’educazione agli utenti, sia ciclisti che veicoli: i Vigili Urbani, oltre a dare delle multe, dovrebbero informare e insegnare.
Detto questo, vi invio le foto per documentare le difficoltà di chi percorre la via Due Ponti in bicicletta perché non esiste un percorso ciclabile dall’incrocio con via Ariosto fino alla via Cavata e la strada è stretta. Così stretta che se un’auto si ritrova a dover sorpassare un ciclista, deve attendere che non ci sia un altro mezzo che arriva in direzione opposta. Inoltre c’è un solo attraversamento sulla rotonda in via Cavata e allora la gente scende dalla bicicletta e sale sul marciapiede per verificare che non ci sia traffico veicolare poi si ributta nella rotonda e la percorre in bici”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here