Le note della solidarietà

0
131

“Negli occhi ho ancora le terribili immagini del crollo della torre di Finale Emilia. Un evento che mi ha fortemente commosso e spinto a voler fare qualcosa per il bene del patrimonio storico-artistico della nostra città, ferito dal violento terremoto dello scorso anno”. A parlare è Nunzio Massari, presidente della delegazione provinciale e comunale Modena e Carpi di Anioc, Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche. “Pensando ai simboli identitari di Carpi ho immediatamente pensato alla Torre dell’Orologio di Palazzo Pio. Un pezzo della storia e dell’architettura della nostra città che, oggi, ha bisogno dell’aiuto di tutti noi, per tornare al suo antico splendore”. Guidati dal desiderio di fare qualcosa di concreto affinché il centro storico possa tornare a essere bello e sicuro come un tempo, i cavalieri del nostro territorio (grazie al contributo economico di Banca Generali Private Banking, con il patrocinio del Comune di Carpi e in collaborazione con Cefac Radio Modena 90 e il nostro settimanale) hanno deciso di organizzare un concerto di solidarietà, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla ristrutturazione della Torre dell’Orologio del nostro amato “castello”, affinché quelle “lancette – conclude Massari – tornino a scandire il tempo della normalità”.
A rispondere con entusiasmo all’appello lanciato da Anioc, il giovane talentuoso Matteo Macchioni: “sarà una serata di musica a 360 gradi. Un connubio di diversi generi, per dar vita a straordinarie contaminazioni musicali: dal rock alla lirica, passando per il cantautorato italiano. Sto anche preparando un medley dei Beatles, una prima assoluta per me”, sorride Matteo che ci tiene a ribadire la sua partecipazione gratuita. “Io non guadagno nulla perché questa non è una manifestazione fatta per lucrare, bensì per realizzare qualcosa di bello per Carpi ed è un onore per me far parte di questa squadra”. “Ringrazio di cuore Matteo – ha aggiunto Lucio Zerbini, consulente finanziario di Banca Generali Private Banking – per aver accettato di accompagnare la nostra città in questo percorso dove musica e spettacolo trovano le note più profonde trovandosi al servizio della solidarietà”. “Palazzo Pio è, con la sua Torre dell’Orologio, un simbolo attorno al quale la comunità si può ritrovare e riconoscere. Contribuire a restaurare e riportare alla piena fruibilità uno degli spazi storici più importanti del cuore cittadino – ha infine aggiunto Simone Morelli, assessore al centro storico – significa aiutare Carpi a ricucire le ferite e le crepe – esteriori e non – che le scosse del sisma hanno causato. Carpi, lo ricordiamo, ha subito circa 21 milioni di danni ma, grazie alla volontà di tutti, siamo riusciti a riaprire il centro, a mettere in sicurezza il patrimonio e ad avviare numerosi cantieri. Questa settimana dovremmo iniziare anche i lavori sul Torrione degli Spagnoli, ancora di proprietà demaniale. Carpi, dopo il sisma, è diventata un polo attrattivo, di grande richiamo anche per coloro che vivono nella Bassa e hanno perduto i propri luoghi di aggregazione. Tutti noi desideriamo riappropriarci dei centri storici e rivedere i nostri simboli riprendere vita dopo i danni subiti. Occorrono voglia e coraggio, da parte degli enti pubblici, di investire nella cultura e nella bellezza. Grazie a tutti coloro che ci stanno aiutando a risollevarci”. A dirigere la serata di venerdì 27 settembre, in Piazza Martiri, sarà invece il caporedattore di Radio Bruno, Pierluigi Senatore, per l’occasione, maestro di cerimonia.
Jessica Bianchi

I biglietti

I biglietti del concerto, il cui costo è di euro 20 cadauno, sono acquistabili chiamando lo 059.7121947, in prevendita presso Radio Bruno, oppure rivolgendosi a Banca Generali Private Banking, in via Buon Pastore 254, Modena al numero telefonico 059.441010. Prevista anche la possibilità di acquisto on-line sul sito internet www.boxol.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here