Campedelli, finale col botto

0
131

Mancano pochi mesi da qui alla fine del mandato del sindaco Enrico Campedelli che, dopo dieci anni alla guida della città, a primavera scenderà per l’ultima volta le scale di Palazzo Scacchetti. Ogni sindaco che si rispetti lascia un segno, legando il suo nome a una grande opera realizzata, la cui inaugurazione viene programmata a ridosso dell’appuntamento elettorale: un’uscita di scena in pompa magna per il primo cittadino uscente e la carta giocata al momento giusto per rilanciare il partito in vista del voto.
Sfumata l’idea della nuova piscina comunale di Carpi, i cui lavori inizieranno entro l’autunno ma non si concluderanno certamente in pochi mesi, sarà il nuovo palazzetto il colpo da novanta di Enrico Campedelli.
E’ stato infatti rivisto il progetto iniziale della palestra annessa alla Scuola Media di Cibeno che aprirà a settembre in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico: con qualche modifica, secondo le indiscrezioni che già circolano nel mondo sportivo, l’impianto, oltre a soddisfare le esigenze scolastiche, con una capienza di 600 posti e un’altezza regolamentare, potrà ospitare competizioni di secondo livello del campionato italiano di pallavolo di Serie A (A2). La fine dei lavori è prevista per la primavera del 2014. Non finiscono mai, invece, i guai della nuova piscina: Unieco, partner di Cmb nell’ATI (Associazione Temporanea di Imprese) che si è aggiudicata i lavori, in considerazione dei suoi guai (ha chiesto il concordato preventivo) potrebbe defilarsi. Visto che ci si sta apprestando alla sottoscrizione del contratto per far partire i lavori entro l’autunno, a breve si saprà se la grande cooperativa di costruzioni reggiana sarà della partita insieme a Cmb e Coopernuoto.
Sara Gelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here