Le tappe dell’amore

0
122

Sono gocce di vita all’insegna dell’amore quelle che scivolano accanto all’elegante figura femminile in raccoglimento raffigurata sulla locandina della mostra A Cuore Aperto, che inaugurerà ufficialmente sabato 14 settembre a partire dalle 18,30, all’interno della Dark Room SilmarArtGallery di viale Carducci. La personale rientra nel programma del Festival Filosofia 2013, il cui tema è “Amare” e le opere che la compongono raccontano il sentimento d’amore in tutte le sue sfaccettature, con la delicatezza che contraddistingue lo stile dell’illustratrice e pittrice carpigiana Evelyn Daviddi, la quale apre il suo cuore per condividere con gli altri il suo vissuto.
Con tocco leggero, ma con sguardo profondo, Evelyn – le cui illustrazioni sono state pubblicate da prestigiosi editori nazionali e internazionali – accompagna il visitatore in un cammino lungo le tappe dell’amore, così come lo vive lei, e così come può riviverlo l’osservatore attraverso le sue opere.
“L’amore per i bambini – spiega Evelyn – è il punto di partenza di questa mostra. E’ la forma d’amore più pura e disinteressata quella che lega un padre e una madre ai propri figli e ho voluto rappresentarla attraverso immagini intense: mani che curano e fanno sbocciare, la casa che pulsa di vita, la foglia con le sue venature piene di linfa vitale. I colori, invece, si intrecciano con le textures per trasmettere visivamente emozioni e sensazioni. Ogni mio lavoro è frutto della costante ricerca di materiali diversi come carta preziosa e decorata, mentre le tecniche che prediligo sono acrilico, matita e collage su cartone”.
Ma quella nei confronti dei bambini non è l’unica forma di amore a essere rappresentata nelle opere di Evelyn che, oltre a dipingere, dal 2009, insegna Illustrazione alla Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. “Curiosità, trepidazione e spontaneità sono parole che caratterizzano l’amore adolescenziale nel quale amare è una scoperta continua. Dove si sperimenta per la prima volta il dolore dell’abbandono, fino ad arrivare all’amore adulto che diventa più riflessivo, consapevole e, per questo, a volte, malinconico. Pertanto, spesso, abbracci e desideri cedono il posto a pensieri e lacrime, perché l’amore è anche dolore e tutti noi l’abbiamo provato nel corso della nostra vita. Tuttavia, anche le ferite dell’amore vengono raccontate con la leggerezza di chi le ha superate e accettate, fino a trarre da esse un insegnamento per il futuro”. Per Evelyn che, sin dagli anni dello IED a Milano, ha sempre sognato di realizzare illustrazioni per ragazzi, questa mostra rappresenta un traguardo importante, poiché, per la prima volta, ha avuto l’opportunità di esprimersi in completa libertà e il risultato che ne deriva lascia trasparire tutta la passione per il suo lavoro. “Quando Michelina Borsari, curatrice del Festival Filosofia, ha scelto Dark Room Silmar
ArtGallery come spazio collegato al festival – racconta il fotografo e gallerista Gianluca Pergreffi – io e mio fratello Luciano abbiamo immediatamente pensato a Evelyn. Era stato Andrea Saltini a farcela conoscere qualche anno prima, ed ero rimasto piacevolmente colpito dal senso estetico e dalla raffinatezza delle sue creazioni così, quando siamo stati selezionati per il Festival Filosofia, abbiamo pensato che lei avesse la personalità e la sensibilità per rappresentarlo al meglio. Evelyn ha creato delle opere fresche ma, al tempo stesso, profonde, in cui tutti noi ci possiamo rispecchiare. Il nostro desiderio è quello di riuscire a conquistare anche la critica positiva degli autorevoli filosofi e pensatori di fama internazionale che affluiranno a Carpi per partecipare alla manifestazione. Infine, senza svelare troppo, posso anticipare che il giorno di apertura della mostra, sabato 14, ospiteremo in concomitanza con il Tiratardi, la versione ‘filosofica’ della notte bianca, l’emozionante performance letteraria Leg-Ami a partire dalle 22, ma il nome dell’artista per il momento è top-secret”. La mostra a cura di Monica Monachesi, direttore Artistico della Mostra Internazionale di Illustrazione per l’infanzia di Sarmede, resterà aperta al pubblico fino al 13 ottobre.
Chiara Sorrentino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here