Un Cabassi con la B maiuscola

0
100

Non era un film, non era un sogno, non erano promesse da marinaio. E’ tutto vero: la Serie B, adesso, abita qui. A due passi da tutti. Nella mattinata di lunedì, il Cabassi ha superato i vagli della Commissione Provinciale di Vigilanza e della Delegazione della Lega di Serie B. Poi, il Carpi ha ricevuto il nullaosta a disputare le gare interne nel proprio impianto da parte della Commissione Criteri Infrastrutturali della FIGC. Tutti gli specifici interventi strutturali, ottemperanti le cosiddette “misure di Fascia A” necessarie per l’agibilità sono stati effettuati e valutati con successo. In più, durante la cantierizzazione sono state ultimate anche alcune delle opere di “Fascia B”, non abilitanti, né richieste dal protocollo primario, ma sì inerenti al decoro e al restyling migliorativo dell’estetica. Altre verranno completate nelle prossime settimane. Queste le principali novità:
SICUREZZA – E’ stato implementato il circuito di videosorveglianza, sono state poste le barriere di sbarramento visivo lungo tutto il perimetro esterno, è stata innalzata la doppia separazione tra il settore “Curva Ospiti” e il settore “Distinti”. E’ stata completata la ristrutturazione delle uscite di sicurezza, ed è stata ultimata la predisposizione alle barriere mobili di prefiltraggio e la posa dei tornelli automatici fissi in tutti e 8 i varchi d’ingresso. Si entra uno alla volta in ogni punto dello stadio, vidimando l’abbonamento elettronico o il codice a barre del biglietto nominativo.
CAMPI – E’ stato parzialmente rizollato il terreno antistadio, e riqualificato in modo da ottenere un campo di allenamento dalle dimensioni regolari (con porte nuove). E’ stato completamente riseminato e parzialmente rizollato anche il campo principale, nonchè esteso fino al raggiungimento dei 68 metri minimi di larghezza previsti da regolamento ufficiale della Serie B Eurobet. Il terreno del campo principale è stato parzialmente spianato (solo in prossimità delle aree di rigore), in modo da ammorbidire il profilo “a schiena d’asino” secondo esigenze televisive (riprese al suolo). In arrivo le nuove panchine con sedute ergonomiche.
SPOGLIATOI
E TUNNEL – Sono in via di completamento le operazioni di ri-arredo degli spogliatoi e di ripristino della muratura e della verniciatura del tunnel d’ingresso al campo principale.
CABLAGGIO – E’ stata ultimata l’opera di posa sotterranea del circuito di tubi corrugati per il cablaggio elettrico di tutto il perimetro del campo: è garantito l’allacciamento di rete alle postazioni telecamere e ai pannelli LED pubblicitari.
TERRAZZE – Cambia la destinazione delle terrazze soppalcate. Quella centrale sarà messa a disposizione della regia Tv “Infront”, nonché della piattaforma “SKY” qualora deciderà di produrre la partita (generalmente in caso di anticipo o posticipo serale). Le due laterali invece saranno occupate dal G.O.S. e dai tecnici della videosorveglianza.
STAMPA – Sono state allocate 30 postazioni strumentate per giornali, radio, tv sul margine della tribuna “Centrale”. Sono stati posizionati nelle tribune “Biancorossa” e “Azzurra” due palchi per telecamere speciali (dette “dei 16 metri”, ovvero in coincidenza dei limiti d’area di rigore). La sala stampa per i contributi post-partita, collocata nella pancia delle tribune, sarà suddivisa in tre aree: una conference room, una mix-zone per Tv e radio private, e una più ampia sala interviste per le tv esclusiviste eventualmente presenti.
SPALTI – In arrivo i seggiolini per i settori scoperti che, insieme al velodromo, sono stati ripuliti e verniciati con uno smalto grigio che garantirà un miglior riverbero della luce durante le riprese notturne. Sarà distribuito gratuitamente un opuscolo periodico di presentazione alla partita (“Il Biancorosso”), curato dall’ufficio stampa del Carpi FC 1909 e realizzato in collaborazione con Radio Bruno e con la nostra redazione. Insomma, si torna a casa. Tutto è davvero pronto per il battesimo. Il nostro odiamato Polisportivo si è fatto un bel lifting e ora può mettersi il vestito migliore per la prima di gala. 85 anni sono tanti. Ma mai troppi per cominciare una nuova vita. Caro vecchio Cabassi, stai per rinascere. Da sabato sarai uno stadio con la B maiuscola…
Enrico Gualtieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here