Maestri di solidarietà

0
114

Un’atmosfera goliardica e festosa ha accompagnato, domenica scorsa, il Festival dei Macellai con i Butchers for Children. Oltre 200 maestri della ciccia sono giunti da tutta Italia in Piazza Martiri per manifestare, ancora una volta, la propria solidarietà alla nostra terra ferita dal sisma dello scorso anno.
Sin dalle prime ore del mattino gli operatori delle macellerie hanno allestito i propri gazebo, preparando carni, salumi e gustosi piatti tutti da gustare, anche grazie al prezioso aiuto di 50 giovani volontari. Un vero e proprio villaggio, profumato di solidarietà. E tra deliziose tartare, aromatici stracotti di bufalo e succulente salsicce, innaffiati da un buon calice di lambrusco e non solo, una folla di estimatori si è riversata copiosamente nel cuore cittadino per fare la propria parte e sostenere la raccolta fondi a favore del Reparto di Pediatria dell’Ospedale Ramazzini e di progetti per l’infanzia nelle zone della ricostruzione. La risposta della città – e non – è stata straordinaria. I numeri sono da record: a fine giornata l’incasso ha raggiunto i 30.850 euro. Un popolo coloratissimo ha goduto della maestria degli artigiani della carne, capitanati, questi ultimi, dall’istrionico ideatore di Butchers for Children, la superstar Dario Cecchini. L’emozionato macellaio – poeta dell’Antica Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti ha dato il via alle danze, tagliando dapprima il tradizionale nastro in stoffa e un secondo, nemmeno a dirlo, fatto di profumate salsicce, insieme all’infaticabile collega fossolese Roberto Papotti, anima della kermesse, all’onorevole Manuela Ghizzoni, a Palma Costi, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione, Matteo Tassi, Serial Griller di Gambero Rosso e al sindaco Enrico Campedelli.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here