Il grande cuore dei butchers

0
76

Gli eventi sismici che hanno colpito la nostra terra il 20 e 29 maggio ci hanno messo a dura prova. Il terremoto è scomparso dalle cronache italiane con insolita rapidità ma sono molti coloro che non ci hanno dimenticati. Tra questi il gruppo Butchers For Children che con la sua vicinanza, da oltre un anno continua a raccogliere fondi da destinare a chi, a causa del terremoto, ha perduto la casa, il lavoro… la speranza. “In poco tempo – sottolinea Roberto Papotti, macellaio fossolese aderente all’associazione Butchers For Children – abbiamo creato una catena della solidarietà che ci ha permesso di contribuire, nel nostro piccolo, alla ricostruzione dell’Emilia segnata e ferita dal sisma. E’ grazie all’amico e collega Dario Cecchini e a tutto il gruppo dei Butchers che ha preso vita il progetto denominato Insieme per ricostruire”. L’impegno e il grande cuore dei macellai, capeggiati nella nostra città dall’intraprendente e infaticabile Roberto Papotti, ha già permesso di raccogliere 10mila euro donati al Reparto di Pediatria dell’Ospedale Ramazzini di Carpi: cifra impiegata per acquistare un apparecchio che consente l’erogazione di ossigeno riscaldato e umidificato ad alto flusso ai pazienti in età pediatrica affetti da gravi infezioni respiratorie. “Il nostro impegno a favore dei più piccini però non vuole finire: per tale motivo – prosegue Papotti – su suggerimento dell’ideatore del festival dei macellai di Butchers for Children, nato 12 anni fa dalla mente di Cecchini per raccogliere fondi da destinare agli ospedali, abbiamo deciso di esportare la manifestazione a Carpi, nella grandiosa cornice di Piazza Martiri, domenica 1° settembre, dalle 10,30 alle 17”. L’iniziativa vedrà protagoniste le più grandi boutique della carne – circa 140 i macellai partecipanti – a livello nazionale ed europeo e si prefissa uno scopo davvero nobile: una nuova raccolta fondi a favore del reparto pediatrico cittadino. “I proventi della kermesse – aggiunge la dottoressa Adriana Borghi, direttore dell’Unità operativa di Pediatria del Ramazzini – saranno destinati all’acquisto di una serie di sonde (spesa preventivata 11mila euro più Iva) che andranno a completare la dotazione di un ecografo di ultimissima generazione”.
Una sfida enorme quella dell’organizzazione di questo evento, resa possibile grazie alla vicinanza di tanti partner e aziende locali che, col loro prezioso apporto, “ci consentono di sostenere le spese logistiche affinché tutto il ricavato possa essere destinato alla Pediatria. In particolare vorrei ringraziare l’azienda Grandi Cucine – Angelo Po per mettere a disposizione dei macellai forni e cucine”. A chi vorrà entrare e pasteggiare nel villaggio dei Butchers basterà versare un’offerta minima di 10 euro, a quel punto riceverà un braccialetto che gli consentirà di bere e assaggiare “illimitatamente” tutte le prelibatezze e i prodotti tipici che i macellai metteranno a disposizione nei loro stand a proprie spese (i bimbi al di sotto dei 5 anni non pagano). Ciccia garantita insomma per un nobile scopo: garantire le cure migliori ai pazienti più piccoli. “E, lo ricordiamo, ogni euro versato dai visitatori sarà interamente devoluto”, conclude Roberto Papotti. La festa, patrocinata dal Comune di Carpi, vedrà l’intrattenimento di Enzo Ferrari e Video News, l’animazione della cooperativa Scai per i più piccoli e la presenza di Matteo Tassi, conduttore di Serial Griller su Gambero Rosso Channel, il quale si cimenterà “in improvvisati show e ricette”. Gusto, spettacolo e divertimento sono quindi assicurati!
Chi volesse prestare la propria opera volontaria nel villaggio di Butchers For Children del 1° settembre può dare la propria disponibilità via Facebook (nelle pagine Macelleria Papotti e Insieme per ricostruire).
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here