A San Benedetto, tra Matilde e le terre di Bonifica

0
107

SAN BENEDETTO PO – “In una terra ferita e costantemente difesa dalle acque questa giornata inaugurale de ‘Percorrere il Paesaggio della Bonifica’ è il segno di un’attenzione e di una capacità di guardare avanti dando valore alle nostre migliori eccellenze proponendo un evento teatrale che lega il territorio delle bonifiche con le terre matildiche. Iniziativa di estrema importanza perché rappresenta unitarietà di gestione delle acque e della cultura di tutto il nostro territorio” parole di Marco Giavazzi, sindaco di San Benedetto Po, nel presentare l’ultima tappa inaugurale de “Il Paesaggio della Bonifica”, prevista per sabato 29 giugno presso il nodo idrovoro di San Siro, a San Benedetto Po (Mantova), in strada Argine Secchia San Siro.
“Percorrere il paesaggio della Bonifica” è un innovativo progetto naturalistico, culturale, multimediale, sociale per un turismo consapevole nelle terre di bonifica realizzato dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale nell’ambito del bando “I beni invisibili” indetto dalla Fondazione Telecom Italia.
Dal museo multimediale sul fiume Po a Boretto, si snodano cinque itinerari (due mantovani), tra cui questo di San Siro. Un modo nuovo per consentire a tanti, giovani e meno giovani, di saperne di più su quella che è una delle aree di produzione agroalimentare più importanti d’Europa grazie all’attività di bonifica.
L’ultima tappa inaugurale aperta alla popolazione prevede per sabato 26 giugno: alle ore 19 l’aperitivo nel Parco con i prodotti del territorio. Alle 19.30 lo spettacolo teatrale “Matilde. Il potere e la solitudine di una donna dell’anno Mille di Matia Antonietta Centoducati, con la regia di Antonio Fava, Maria Antonietta Centoducati e Dina Buccino. Musiche eseguite dal vivo dal maestro Ovidio Bigi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here