Il terremoto ha fatto anche questo…

0
192

Sono sette. Hanno dai 23 ai 40 anni e sono neo mamme. Le carpigiane Manuela, Neus, Cristina, Paola, Adele, Danila e Cristina sono le fondatrici di un gruppo dal sapore decisamente speciale: Il terremoto ha fatto anche questo, la vita. Tutte loro hanno portato avanti la propria gravidanza durante i mesi più difficili dello scorso anno, quelli delle scosse che hanno fatto tremare la nostra terra. “Ci siamo conosciute al corso preparatorio al parto – ci racconta la 29enne Manuela Diacci – poi ci siamo perse di vista. Nelle scorse settimane però, con l’avvicinarsi dell’anniversario del 29 maggio, ho deciso di riprendere i contatti con loro tramite Facebook e ci sono riuscita. Così mercoledì 29, insieme ai nostri bimbi, ci siamo incontrate e abbiamo deciso di costituire un gruppo sul social network per rintracciare tutte le donne che, come noi, nella nostra città, erano in dolce attesa durante il terremoto”. L’obiettivo? Condividere le emozioni, le paure e le gioie legate alle loro gravidanze, vissute in un momento tanto drammatico. “Ognuna di noi ha una storia diversa alle spalle. A parte il pancione – sorride Manuela – ciascuna ha vissuti completamente differenti. Il nostro gruppo nasce dalla volontà comune di lanciare un messaggio di gioia e di speranza, perché la vita, malgrado tutto, va avanti. Sempre”. Un messaggio positivo in mezzo a un mare magnum che non si è ancora quietato. Il terremoto, infatti, in molti animi ha demolito certezze, ha abbattuto speranze. A loro, queste mamme vogliono lanciare un messaggio nella bottiglia: “la vita non si arresta. Non dobbiamo arrenderci alla paura che il terremoto ha scavato in noi. Ogni nuova vita ci regala forza, energia e positività”. E ci aiuta a guardare al futuro con rinnovata speranza.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here