Tengono vendite e utili nell’annus horribilis

0
33

Si è tenuto lo scorso 25 maggio, presso il Cinema Corso di Carpi, l’Assemblea Generale dei Delegati di Coop Estense che ha approvato il bilancio d’esercizio 2012. L’attività della cooperativa lo scorso anno rientra in un contesto appesantito da una crisi economica che morde duro e ha portato a una riduzione dei consumi del 4,3%. A tutto ciò si è poi aggiunto il sisma di maggio che ha pesantemente influito sulla cooperativa. I danni diretti e indiretti del terremoto infatti, sono stimati in 13 milioni di euro. Malgrado ciò, il bilancio ha tenuto. L’esercizio chiude con una sostanziale tenuta delle vendite, a quota 1 miliardo e 379 milioni di euro (-0,1% sul 2011). Fondamentali per raggiungere tale obiettivo, la vendita di carburante, circa 72 milioni di euro, così come gli incassi realizzati grazie alle aperture domenicali. In contrazione rispetto all’anno precedente (-33%), seppure positivo, l’utile consolidato si attesta a 10,5 milioni di euro. Un utile comunque superiore alle attese, visti i forti investimenti fatti per contenere l’inflazione e gli interventi straordinari per il ripristino delle strutture danneggiate dal terremoto. Anche la gestione finanziaria ha chiuso positivamente, con un risultato di oltre 10 milioni di euro.
A fine 2012 Coop Estense conta 671mila Soci, di cui 280mila nella sola Provincia di Modena, dove ha realizzato l’85% delle vendite; 54 punti vendita, 5.501 dipendenti, di cui 5.449 assunti con contratti a tempo indeterminato e 86.391 Soci prestatori. Coop Estense è riuscita a dare risposte importanti, in termini di risparmio, alle crescenti difficoltà delle famiglie, investendo oltre 161 milioni di euro in difesa del potere d’acquisto, di cui 46 a favore esclusivo dei soci, e contenendo l’aumento dei propri prezzi nonostante una spinta inflattiva media del 3%.
“Il 2012 – ha commentato Mario Zucchelli, presidente di Coop Estense – sarà ricordato come un anno duro e doloroso per il dramma del terremoto che, in un momento storico dominato da una crisi senza precedenti, ha colpito l’Emilia e la nostra impresa. La cooperativa ha saputo reagire pur nelle difficoltà senza mai venire meno ai principi che governano la sua attività: dal presidio della convenienza alle garanzie di sicurezza, alla salubrità dei prodotti. La difficile situazione ci ha poi spinti a ripensare agli ambiti in cui la cooperativa può portare maggiori e nuove tutele alle persone. Per questo ha esteso la propria presenza nel mercato dei carburanti, avviando un percorso di sviluppo intenso ed ambizioso nei territori in cui è presente. Così come ha intensificato la rete delle proprie convenzioni e della propria offerta in settori importanti come la salute e il benessere”.

1 milione di euro per la scuola

Siglato, lo scorso 25 maggio, al Cinema Corso, il protocollo di intesa tra Regione Emilia Romagna, Ufficio Scolastico Regionale, Coop Estense e Associazione Cooperative di Consumatori del Distretto Adriatico per l’assegnazione delle risorse raccolte con la campagna di solidarietà Noi ci Siamo promossa e sostenuta da Coop. La cifra raccolta  a favore delle scuole del cratere è di 1 milione di euro. I 22 sindaci e assessori dei comuni terremotati nelle Province di Modena e Ferrara hanno presenziato all’evento in nome delle 51 istituzioni scolastiche del loro territorio, che riceveranno 58 kit tecnologici per la didattica di 58 classi 2.0. I kit comprendono ognuno una lavagna multimediale, 14 tablet, 14 personal computer e altri supporti informatici indispensabili per la costituzione di una classe 2.0, dove l’insegnante e gli  studenti condividono i materiali didattici in modo digitale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here