Un angolo a stelle e strisce

0
142

Entrare nel negozio Danidè della carpigiana Stefania Preti è un po’ come immergersi nelle atmosfere dei vecchi film americani, magari ambientati nelle sconfinate praterie del West, dove la famiglia era sempre riunita in casa, davanti a un camino. Ed è proprio l’idea di casa come luogo accogliente, di caldo rifugio ospitale per le persone che la vivono, ad aver ispirato Stefania, come lei stessa racconta: “sono laureata in Architettura e ho sempre lavorato come designer, in particolare di interni. Spesso, quando ero impegnata con un progetto non trovavo mai i materiali giusti per completarlo, e così ho deciso di procurarmeli da sola, fino ad aprire questo negozio, in cui non vendo singoli prodotti bensì uno stile di vita, quello americano”. Infatti, oltre alla passione per la progettazione di ambienti, Stefania coltiva da sempre anche quella per gli Stati Uniti. “La parte dell’America che preferisco – prosegue Stefania – è quella meno industrializzata che si può ritrovare negli stati del Texas, della Louisiana e del Tennessee. Ogni volta che torno da un viaggio in uno di quei luoghi, porto con me un po’ della loro cultura, così legata alla natura e a un modo di vivere più rilassato rispetto al nostro”. Danidè, che deriva dall’unione delle iniziali dei nomi delle figlie di Stefania (Dafne, Nicole e Denise) ed è stato inaugurato recentemente, non è un semplice negozio, bensì un luogo in cui si può respirare l’atmosfera dei cottage americani immersi nel verde incontaminato, in cui ogni oggetto ha la propria storia ed è curato nei minimi dettagli. “Io e mia mamma, Silvana Venturelli, non solo vendiamo tessuti di ogni foggia e colore, ma siamo in grado di offrire ai nostri clienti un servizio completo, confezionando per loro tende, biancheria per cucina, bagno e camera da letto, borse e vestiti su misura. Io mi occupo della parte più creativa, mentre mia madre di quella pratica”. Oltre a carte tessuto, passamanerie decorate, vari articoli tessili, mobilio di piccole e grandi dimensioni, da Danidè c’è spazio anche per rare chicche d’epoca: oggetti d’antiquariato provenienti dall’America, ma anche dal nostro territorio, oltre a quadri, bauletti e vari gadget originali della Coca-Cola. “In Italia – commenta Stefania – non siamo ancora abituati a un negozio strutturato in questo modo. Molto ampio, suddiviso in più stanze e senza vetrina, ma in America molti punti vendita sono fatti così, e hanno il sapore delle botteghe d’altri tempi. Nei miei viaggi vado sempre alla ricerca di cose particolari da proporre alle persone, come i pannelli stampati che si possono ritagliare per creare tanti oggetti diversi con la tecnica patchwork. In fondo, per rendere speciale la propria casa, spesso basta solo un po’ di fantasia”.
Chiara Sorrentino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here