Buone notizie per il Caseificio Novese

0
25

“Il Parmigiano Reggiano è stato uno dei simboli di questo terremoto. Le immagini delle forme cadute dalle scalere hanno fatto il giro del mondo e hanno raccontato il dramma dell’Emilia. Per questo voglio congratularmi con il caseificio Novese, che al momento delle scosse conservava oltre 74mila forme, per la forza e la determinazione con cui ha saputo reagire. La sua ripartenza è una bella notizia per tutti noi”. Così l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni  nel giorno dell’Assemblea di bilancio del caseificio Razionale Novese. Proprio in questi giorni al caseificio è stata rilasciata dalla struttura commissariale una concessione di contributo per l’indennizzo del prodotto e i costi di evacuazione e di gestione delle forme danneggiate pari a 12 milioni e 200 mila euro, nell’ambito dell’ordinanza per le attività produttive. A questi si aggiungono oltre 1 milione di euro per le scalere grazie alla misura 126 del Piano regionale di sviluppo rurale.   
Oltre al Caseificio Novese sono molte altre le imprese agricole e agroalimentari che stanno ricevendo concessioni di pagamento, grazie alle risorse straordinarie del  Piano regionale di sviluppo rurale. Il primo avviso pubblico del PSR  per  l’acquisto di attrezzature, macchinari e ricoveri provvisori ha permesso di finanziare 246 domande per 18 milioni di contributo. Entro giugno arriveranno le concessioni di pagamento relative a ulteriori 10 milioni per altre 140 aziende danneggiate, mentre un terzo avviso pubblico, sempre per la stessa tipologia di danni, è previsto a settembre. “C’è stata una fase iniziale inevitabilmente più difficoltosa – spiega Rabboni – Ma ora i dati ci dicono che il meccanismo sta funzionando e le imprese agricole cominciano a ricevere gli indennizzi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here