Favoreggiamento della prostituzione di donne cinesi clandestine

0
102

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Carpi hanno condotto un’articolata attività d’indagine finalizzata al contrasto dello sfruttamento e induzione alla prostituzione, accertando  che all’interno d’immobili privati, ubicati in zona semicentrale di Carpi, vi era la presenza di donne cinesi dedite al meretricio. L’indagine ha permesso di accertare e ottenere determinanti riscontri oggettivi con l’individuazione e ubicazione delle abitazione nonché della loro frequentazione da parte di numerosi clienti prevalentemente italiani: si trattava in sostanza di vere e proprie case di appuntamento. Dalle indagini è emerso che tre cinesi residenti al Nord Italia avevano stipulato contratti d’affitto di altrettante abitazioni  a Carpi, di proprietà di ignari carpigiani, a cui venivano regolarmente pagati gli affitti. Di fatto, poi, altri soggetti tra cui cinesi, qualche italiano e qualche pakistano,  si occupavano di effettuare i versamenti relativi all’affitto mensile.
Al termine sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Modena 16 persone per favoreggiamento della prostituzione e della clandestinità, visto che le prostitute sono risultate essere irregolari sul territorio nazionale:
–           ZONA VIA UGO DA CARPI:
Denunciate 7 persone, tra cui un uomo Cinese locatore dell’immobile, una donna cittadina Cinese – promotrice dell’inserzioni per gli incontri erotici su periodico locale- due italiani e due pakistani per il pagamento di varie mensilità del canone d’affitto dell’appartamento e la prostituta 35enne cinese, clandestina
 
–          ZONA VIA ALDO MORO:
Denunciate 4 persone, tra cui un cittadino Cinese locatore dell’immobile, una cittadina Cinese – promotrice dell’inserzioni per gli incontri erotici su periodico locale, un altro uomo cinese per il pagamento di varie mensilità del canone d’affitto dell’appartamento e la prostituta 41enne  cinese, clandestina;
 
–          ZONA QUARTIROLO:
Denunciate 5 persone, tra cui un uomo Cinese locatore dell’immobile, due carpigiani per il pagamento di varie mensilità del canone d’affitto dell’appartamento e due prostitute 40enni  cinesi, clandestine
Dagli accertamenti condotti inoltre è emerso che i cinesi locatari delle abitazioni,  hanno stipulato i contratti di affitto anche in altre città italiane ove sono in corso controlli da parte dei Carabinieri locali.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here