L’Italia chiamò e Russo rispose presente

0
84

Dare nuova linfa e credibilità al Centrodestra italiano. Ecco la principale sfida di Fratelli d’Italia, il nuovo soggetto politico voluto, tra gli altri, da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa, che giunge ora anche alla Corte dei Pio. Fratelli d’Italia tenta di riunire i tanti elettori delusi dal Centrodestra e il suo leader maximo Silvio Berlusconi, cercando di ritagliarsi un ruolo di maggiore autonomia nel panorama politico nazionale. Ad aderire alla schiera dei “dissidenti” anche il consigliere comunale carpigiano Antonio Russo che si è detto deluso dall’operato del Popolo delle Libertà, macchiatosi, a suo dire, di numerosi errori: “dalla scelta di non fare le Primarie di partito per le quali avevamo lavorato per oltre un anno, al sostegno dato al Governo dei tecnici di Monti, scelta sbagliata e per nulla condivisa dalla base”. Tra gli obiettivi di Fratelli d’Italia, accanto a un non negoziabile no alla discesa in politica di Super Mario, vi è poi un rinnovamento delle liste: “in questo nuovo soggetto politico non ci saranno candidati condannati e persone impresentabili. I cittadini devono poter scegliere i propri rappresentanti direttamente attraverso lo strumento delle Primarie a tutti i livelli. Vogliamo lavorare per scongiurare un Monti bis e per far sì che i cittadini siano di nuovo liberi di scegliere chi deve governare e chi deve andare a casa. E’ ora di dire basta a raccomandati e condannati”, prosegue Russo. Una scelta quella del giovane consigliere che non vuole però mettere in discussione l’operato del PdL carpigiano e, spiega, “del capogruppo Roberto Andreoli, con il quale c’è stata e continuerà in futuro la condivisioni su temi e battaglie comuni per il bene della nostra città e dei carpigiani”. L’Italia chiamò recita l’inno nazionale che dà il nome al movimento: Antonio Russo ha risposto presente: “ho accettato anche la candidatura alla Camera dei Deputati anche se ciò che mi interessa oggi è soltanto il bene di Carpi”.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here