Vittorio Sgarbi in visita alla Sagra e alla Cattedrale

0
114

Vittorio Sgarbi, il noto e apprezzato studioso e critico d’arte, è stato a Carpi. Un primo contatto con il Vescovo, un lungo colloquio che monsignor Francesco Cavina definisce “interessante, profondo, a carattere prevalentemente personale”, poi l’incontro con monsignor Rino Bottecchi, canonico della Cattedrale, per visitare la Sagra e il Duomo.
“Una persona affabile, cordiale”, le parole di monsignor Bottecchi su Sgarbi, apprezzato per le sue qualità e per quel suo essere diretto, semplice, efficace, un personaggio indubbiamente istrionico, con qualità artistiche, dialettiche, divulgative che fanno di lui un catalizzatore.
“L’ho accompagnato prima a visitare la Sagra, successivamente la Cattedrale ove il critico ha percorso le diverse navate soffermandosi, seppur rapidamente, sui dipinti e sulle strutture danneggiate. Il dialogo – sottolinea monsignor Rino Bottecchi – è stato particolarmente vivace per l’interesse che l’onorevole Sgarbi ha manifestato e, ça va sans dire, per la scontata competenza. Sgarbi – prosegue il sacerdote – ha espresso il desiderio di rivedere prontamente restaurata una chiesa, la nostra Cattedrale, che per noi è una ‘piccola San Pietro’ e per lui, senza dubbio, una chiesa degna di nota”.
Monsignor Bottecchi ricorda che Vittorio Sgarbi ha dimostrato tutta la sua competenza e non ha dimenticato la sua arguzia, infatti “ci sono state piccole battute e l’onorevole ha mostrato di avere qualche perplessità sulle nuove realizzazioni che, a suo dire, non armonizzano con la Cattedrale. Per quanto riguarda la Sagra – conclude monsignor Rino Bottecchi – Vittorio Sgarbi ha commentato che è molto bella e si è raccomandato di curarla bene, con molta attenzione. Ha notato una ‘ferita’ sulla destra e, nel ribadire il suo apprezzamento per questo gioiellino, ha ripetuto di usare tutte le attenzioni del caso per conservarla nel migliore dei modi”.
In conclusione, una visita veloce ma approfondita. Un primo contatto del celebre critico con la nostra Diocesi che, in futuro, potrebbe ripetersi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here