Disastri inaugura la stagione teatrale di Soliera

0
59

“Disastri” di Daniil Charms aprirà venerdì 23 novembre la stagione 2012-2013 del Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera. Lo spettacolo, prodotto da Arti Vive Festival, ha debuttato lo scorso giugno al prestigioso Teatro Metastasio di Prato ed è reduce da due settimane di repliche al Teatro della Contraddizione di Milano. Il testo è tratto dal “Quaderno azzurro” dell’autore russo, nella traduzione di Paolo Nori e nell’adattamento per la scena di Riccardo Goretti e Alessandra Aricò, con quest’ultima a firmare anche la regia. In scena ci sono quattro attori, tra cui Stefano Cenci, direttore artistico di Arti Vive, e Nicolò Bellitti, uno dei fondatori della Compagnia degli Omini. La voce narrante di Charms è quella, registrata, di Antonio Rezza, atteso a Soliera con il suo “Pitecus” il prossimo gennaio. Le musiche originali sono di Marco Canaccini, le soluzioni sceniche di Matteo Gozzi, mentre le luci sono disegnate da Pasquale Scalzi.
“Lo spettacolo – spiega la nota di regia della compagnia – è costruito a quadri, con un riitmo antinarrativo, frenetico, pieno di cadute di stile. Il tentativo è quello di mettere in scena le situazioni immaginate dallo scrittore russo solo e soltanto per quello che sono: senza interpolazioni intellettuali, riflessioni sul momento storico (suo o nostro), interpretazioni egoiche e poco rispettose. Solo l’immaginario di Charms. Solo i verbi di Charms. Solo lo sberleffo al reale, la ribellione al normale, la potenza della cazzata di Charms.
“A occuparsi di questa impresa, persone che da tempo riconoscono il potere sovversivo della risata inaspettata, quella che sbuca da dentro dentro e esce fuori fuori anche se inopportuna. Persone che non capiscono l’umorismo, veramente, e che se gli chiedi cosa c’è da ridere in quello che fa ridere loro, mica te lo sanno spiegare. Persone che hanno conosciuto e stimato Charms in vari momenti della loro vita e vi si sono affezionate per sempre”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here