In goal per una nuova vita

0
109

In goal per il futuro come tutte le cose belle è nato quasi per caso. In punta di piedi. “Durante il concertone Teniamo Botta Modena organizzato da Radio Bruno – spiega il cantante e show man Paolo Belli – è nata l’idea di fare qualcosa di concreto per la mia città e i miei concittadini e per l’inferno che avevo visto, visitando la Bassa modenese”. Dalle parole ai fatti, il passo è stato breve: “ho immediatamente pensato che pianificare una partita sarebbe stato facile, grazie al coinvolgimento della Nazionale Cantanti e della rete di amici che sapevo mi avrebbe sostenuto e aiutato”. E così è stato, nessuno ha declinato l’invito, al contrario: “la settimana scorsa ero a Faenza per un concerto – continua Belli – e Checco Zalone mi ha fermato per strada dicendomi di voler esser presente alla partita. In campo non potranno scendere più di trenta persone, ma è straordinario che tanti amici vogliano dare il proprio contributo per far rinascere questo territorio”. A rispondere presente all’appello di Paolo sono stati tanti. Qualche nome? A vestire i colori della Nazionale Cantanti e a correre sul tappeto verde dello Stadio Cabassi, il prossimo 1° novembre, ci saranno Enrico Ruggeri, Kekko dei Modà, Luca Barbarossa, Alex Britti, i Sonohra, Alessandro Casillo, Neri Marcorè, Niccolò Fabi, i Nomadi con il loro storico leader Beppe Carletti. “Tra gli amici che non hanno esitato un attimo a dire di sì alla mia chiamata ci sono anche Bobo Vieri, Pippo Inzaghi, Salvatore Lanna, Alessio Tacchinardi, Hernan Crespo, Salvatore Bagni e Giorgio Panariello. Sono orgoglioso dell’adesione altissima a questo evento di sport, spettacolo e solidarietà – che andrà in onda in diretta su Sky – poiché è necessario mantenere l’attenzione sul dramma che si è abbattuto sui nostri territori. Ora speriamo sia la gente a voler essere presente sugli spalti del Cabassi a tifare per la vittoria di tutti, per la ricostruzione nella nostra terra”.
Il fischio d’inizio è fissato per le 14.30, quando scenderanno in campo le due formazioni, quella della Nazionale Cantanti e il Teniamo Botta Team, squadra composta da operatori attivi nell’emergenza e nella ricostruzione post terremoto. “Nel Teniamo Botta Team – conclude Paolo – c’è l’Emilia solidale aiutata, ovviamente, da qualche campione dello sport”. Accanto a Belli, si sono poi schierati numerosi soggetti che, sin dal primo giorno dell’emergenza scatenata dal terremoto, sono in prima linea per sostenere la ricostruzione: dalla Nazionale Cantanti a Radio Bruno, dal Comune di Carpi a quello di Finale Emilia. “Da più di trent’anni la Nazionale Italiana Cantanti, attraverso il gioco del calcio, concretizza il senso di solidarietà degli artisti. Da quando, nel 1987, Belli è entrato a far parte della squadra – spiega Gianluca Pecchini, direttore generale della Nic – Carpi è diventata una delle nostre capitali, anche grazie al rapporto fiduciario e di amicizia che ci lega a Radio Bruno, nostra partner storica. Il team di lavoro, la famiglia per così dire, si è quindi immediatamente messo in moto per organizzare l’evento del 1 ° novembre. L’intero incasso, ci aspettiamo circa 50mila euro, sarà devoluto alla ricostruzione e al finanziamento di due progetti nei Comuni di Carpi e Finale Emilia”. Il ricavato, infatti, finanzierà, per la parte carpigiana, il progetto di ripristino urgente e di miglioramento sismico del Centro socio riabilitativo residenziale e diurno L’Abbraccio. L’edificio comunale, situato in viale Carducci-via Bellentanina, “non ha subito crolli ma lesioni diffuse – ha commentato il sindaco Enrico Campedelli – ed è stato dichiarato parzialmente inagibile. Le opere progettate sono mirate al miglioramento della resistenza sismica dei corpi di fabbrica che lo compongono. L’importo complessivo del progetto è di circa 125mila euro”. In goal per il futuro contribuirà poi alla realizzazione della Palestra polifunzionale del nuovo polo scolastico Elementari-Medie di Finale Emilia. “I nostri bambini non hanno più una palestra, una piscina… il centro sportivo non esiste più. Non c’è più nulla in cui i nostri bimbi possano riunirsi nelle ore pomeridiane per svagarsi. I fondi che arriveranno per la ricostruzione – ha ribadito il sindaco di Finale, Fernando Ferioli – non contemplano le strutture sportive, per tale motivo ci siamo dati l’obiettivo di realizzare una nuova palestra polifunzionale, per dare una risposta ai più piccoli. Per dare loro una prospettiva migliore di futuro”. A pronunciare un sì immediato ed entusiasta alla manifestazione è stato anche Gianni Prandi, presidente di Radio Bruno. “Sì tre volte: perchè siamo la radio ufficiale della Nazionale Cantanti, perchè la partita si svolge a Carpi, la città che ci ha visti nascere e che abbiamo sempre nel cuore e, infine, perchè la formazione che scenderà in campo contro la Nic, richiama il grande progetto di solidarietà lanciato da Radio Bruno che, grazie alla T Shirt Teniamo Botta, ha raccolto ben 600mila euro, fondi che serviranno per finanziare oltre 20 progetti. Non possiamo far altro che ringraziare tutti coloro che si recheranno allo stadio e che, con la loro presenza e il loro contributo, renderanno possibile la ricostruzione del nostro territorio”. La manifestazione è stata organizzata grazie a Conad, UniCredit, Confindustria Modena, Radio Bruno, Carpi FC, Blumarine, Givova, Citrosodina, Volvo, Hotel Touring, Ushac, Sporting Club, Antress.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here