Rinasceremo più forti di prima!

0
78

Il violento terremoto che ha sconvolto le nostre vite e la nostra città, ha lasciato il segno anche sui servizi e le strutture socio – sanitarie del Distretto di Carpi e dell’intera Area Nord della Provincia di Modena. A essere compromesso è stato anche il percorso nascita, poiché sono venuti a mancare contemporaneamente i due punti nascita di Carpi e Mirandola. “Le ripetute scosse – ha commentato il presidente dell’Associazione Buona Nascita Onlus di Carpi, Giuseppe Masellis – hanno contribuito a mantenere alta la sensazione di minaccia e immediata catastrofe, hanno scardinato ogni sicurezza, stimolando la consapevolezza che nulla é certo. L’amplificazione del senso di precarietà, il venir meno dei piccoli-grandi punti di riferimento ha indotto in tutti, ma in particolare nelle donne incinte, nelle puerpere e nelle famiglie con bambini, disorientamento, angoscia e sentimenti di vulnerabilità. Le neo mamme si ritrovano spaesate, alla ricerca di un volto conosciuto, di un corridoio noto, soprattutto ora che i reparti e gli ambulatori a loro familiari sono chiusi, fino a data da destinarsi”. Prevale e si diffonde il passaparola del non so: non so dove andare a partorire, non so chi ci sarà, non so come sarà… Durante i momenti del parto e del post-parto le donne avvertono il bisogno di un nido, un luogo accogliente in cui sentirsi protette. Questa necessità oggi è gravemente compromessa: a causa del sisma infatti, servizi e strutture sono frammentati qua e là. Tutto ciò mette seriamente a rischio il benessere personale e la qualità dell’assistenza. E allora che fare? “Una cosa resta e non trema: le relazioni. Ed è su queste che si deve far leva per rincominciare, per rinascere”, continua Masellis. In questo momento d’incertezza e di mancanza di riferimenti, l’Associazione Buona Nascita ha voluto dimostrare attraverso il progetto Buona Ri Nascita, il proprio sostegno all’intero settore materno – infantile del Distretto di Carpi e dell’Area Nord. “Con il progetto Concerto della Buona RI Nascita vogliamo dare il nostro contributo a far rinascere la nostra area martoriata dal terremoto partendo da donne e bambini, affermando il diritto dei cittadini alla ripresa e alla ricostruzione, con un messaggio positivo. Noi ci siamo e ci facciamo sentire e, tutti insieme, rinasceremo più forti e belli di prima, investendo sul futuro del mondo: ovvero le mamme e i più piccini”. Il concerto si terrà mercoledì 25 luglio, nella cornice di Piazzale Re Astolfo. Alle 20 appuntamento con le band emergenti poi, a partire dalle ore 21, si susseguiranno sul palco numerosi artisti locali: Massimo Varini, I ragazzi di Paolo Belli, Lalo Cibelli, Marco Formentini, ex Ladri di Biciclette in varie performance e la special guest L’Aura. “La nostra madre terra – ha dichiarato la cantante L’Aura nell’accettare l’invito della Buona Nascita – ci ha insegnato che la sua potenza generatrice è almeno pari a quella distruttrice. Le future madri dei territori colpiti dal sisma ben comprendono questa dualità. Conoscono la paura, conoscono la tenerezza. Quella stessa tenerezza che, per venire alla luce, necessita di quelle cure speciali che il terremoto ha portato via, insieme a ogni certezza. Spero con il mio piccolo contributo di infondere un po’ di questa sicurezza, emotiva e concreta, alle mamme emiliane perchè ritrovino quella fiducia nel domani e nella terra che un tempo le ha generate”. I biglietti del concerto, del costo di 10 euro (disponibili pressi tutte le filiali della Bper) finanzieranno un progetto in via di individuazione che verrà reso noto nel corso della serata.La serata – che ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – sarà presentata da Roberto Mantovani e Laura De Vitis di Radio Bruno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here