Volontari: la vera forza della nostra città

0
149

L’Associazione d’arma Paracadutisti d’Italia – Sezione di Carpi (riconosciuta dal Ministero della Difesa) è scesa immediatamente in campo, al servizio dei propri concittadini in difficoltà, dopo la terribile scossa del 29 maggio. “Questa è la nostra casa, è naturale che ciascuno di noi voglia fare la propria parte per dare una mano”, commentano il tenente Marcello Ferrarini, coordinatore, il vicepresidente della sezione, Maurizio Barillà e il caporale Stefano Turci. Una ventina di ex parà in congedo, già dopo la prima scossa delle 9, si è infatti messa a disposizione della Protezione civile di Carpi. Quattro ore dopo, insieme alla sezione modenese, hanno portato al campo di Motocross una roulotte e una tenda da otto. “Per una settimana abbiamo affiancato i Vigili del Fuoco per recuperare persone (perlopiù allettati e fragili), animali e beni. Poi – continua Ferrarini – ci siamo dedicati, coordinandoci con la Protezione Civile locale, al presidio del territorio (all’ospedale e non solo) in orario diurno e notturno e abbiamo contribuito allo sgombero del piazzale delle piscine per far posto alla colonna mobile del Gruppo Lucano della Protezione civile della Basilicata che ora gestisce un campo per gli sfollati del nostro territorio. Ora invece – continua il tenente – il presidio 24 ore su 24 del Coc (Centro Operativo Comunale) è a nostro carico. Ogni turno vede impegnate due persone, in collegamento costante con la Polizia Municipale, affinchè possa essere immediatamente allertata in caso di problemi legati al mantenimento dell’ordine pubblico”. Un’opera volontaria la loro, non retruibuita, strappata alle loro professioni per “mettersi al servizio dei propri fratelli carpigiani in difficoltà”, spiegano. Loro, insieme agli studenti che hanno presidiato gli ingressi delle loro scuole, agli scout, ai volontari, giovani e meno giovani, che cucinano nelle polisportive e nei centri anziani per gli sfollati e che ne tengono puliti i bagni… sono i veri volontari. La vera forza della nostra città. A loro, va il nostro abbraccio più grande. Grazie. Di cuore.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here