“Ridiamo a Fanti il posto che gli spetta”

0
205

A Carpi qualcuno pensa che il profilo di Manfredo Fanti dovrebbe nuovamente svettare all’ombra di Palazzo Pio e non più celarsi tra le ombrose fronde del Parco della Rimembranze. A lanciare l’idea, un gruppo di amici di Carpi che si è messo in testa di riportare il monumento di Fanti al centro della nostra città, nella grande piazza, dov’era stato posto nel 1903 per onorarne la memoria e il valore. “Come sappiamo, la salma di Manfredo Fanti giace in Cattedrale, mentre il suo monumento è stato nascosto, quasi dovessimo vergognarcene, in un angolo buio di un parco”, spiega il portavoce del gruppo, Ermanno Savani. Un gesto dovuto, nel 150mo anniversario dell’Unità d’Italia. “Questo glorioso personaggio – ha aggiunto Savani – ha contribuito con la sua opera a unire l’Italia e, di conseguenza, riportarlo al centro della nostra bellissima e grandiosa piazza, rinverdendone anche la memoria sarebbe davvero un atto riparatorio. Inoltre la statua del cavaliere, insigne figlio della nostra terra, contribuirebbe a dare ulteriore lustro a Piazza Martiri. D’altronde in quasi tutte le maggiori piazze delle città italiane vi sono monumenti che celebrano la memoria dei loro figli più illustri”. Ma cosa ne pensano i carpigiani? E i nostri amministratori? Sono favorevoli a riportare Manfredo nella sua posizione originale oppure no? “Noi – conclude Ermanno Savani – saremmo pronti a raccogliere le firme ed eventuali offerte per far fronte alle spese legate alla ricollocazione della statua, per non incidere in un momento tanto difficile, sulle casse comunali”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here