Studio Associato Archimede: abitare dalla A alla Z…

0
69

Buongiorno, volevo chiedervi una consulenza. Mi sto apprestando a ristrutturare un appartamento di circa 70 metri quadrati, degli Anni Cinquanta, vicino al centro storico di Carpi. Devo rimettere a norma l’impianto elettrico e unitamente a questi lavori vorrei sapere come ottimizzare dal punto di vista energetico l’appartamento per risparmiare in riscaldamento.
Manuela

Ipotizziamo che il suo appartamento si trovi in un condominio e che non abbia il riscaldamento condominiale comune. Probabilmente ha un impianto con i termosifoni posti all’interno delle nicchie di muratura. In corrispondenza di queste, il muro diventa più sottile. Quando riscalda, il termosifone disperde notevolmente verso l’esterno. Il primo consiglio è quello di far mettere delle mensole di appoggio dei termosifoni più lunghe, chiudendo le nicchie con uno spessore di coibentazione e una muratura, questo diminuirà notevolmente la dispersione di calore verso l’esterno in vicinanza dei termosifoni. Un altro intervento che si può fare è un cappotto interno, solo sulle pareti esterne o comunque su quelle a confine con locali freddi non riscaldati.

Il cappotto potrebbe essere fatto con un doppio strato di cartongesso o con pannelli in fibre di cemento (tipo Fermacell), mentre l’isolante interno potrebbe essere in lana di roccia o di vetro. La resistenza meccanica è comunque assicurata dai pannelli utilizzati. Facendo un cappotto interno diminuiscono sensibilmente le dispersioni termiche e risulta possibile avere altri notevoli risparmi sostituendo la caldaia, se risulta datata, con una caldaia a condensazione facendola lavorare a temperature più basse di quelle tradizionali, magari realizzando un pavimento riscaldato. Un altro intervento è quello della sostituzione degli infissi.

Se gli infissi sono particolarmente datati e con vetri singoli, lei, in caso di sostituzione, avvertirà in modo più evidente il cambiamento e godrà di maggiore beneficio. Oggi gli infissi sono quasi ermetici se montati bene. Quindi la sola sostituzione con un infisso a norma per la detrazione del 55%, le può portare notevole comfort e risparmio. Tenga presente che buona parte del comfort all’interno degli ambienti dell’appartamento è dovuto alla temperatura superficiale dell’involucro esterno (pareti, infissi e solai esterni).

Per info e domande scrivete a:
studioarchimede@studioarchimede.info
oppure a jessica@radiobruno.it

Studio Associato Archimede • via A. Doria, 16 41012 Carpi • Tel. 059.6229820 • www.studioarchimede.info

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here