Pendolari: si riaccende la speranza

0
47

La Regione Emilia Romagna, a fronte dei continui disagi subiti dai pendolari, ha finalmente messo a punto un accordo con Trenitalia per la gestione della tratta ferroviaria Modena – Carpi e Mantova. La nuova organizzazione prevede una spaccatura della gestione che sarà affidata alla Regione Veneto per i servizi  fino a Mantova, da qui subentreranno la direzione regionale dell’Emilia Romagna di Trenitalia e Fer che copriranno il percorso fino a Modena. L’accordo, che dovrebbe diventare operativo in un paio di mesi, porterà a un miglioramento del servizio a vantaggio di chi, ogni giorno, deve raggiungere la Città della Ghirlandina in treno. E’ prevista inoltre, da parte di Trenitalia, la fornitura di treni revisionati che dovrebbero garantire prestazioni più  efficienti e un minor numero di guasti.
“Il nostro obiettivo – ha infatti sottolineato Alfredo Peri,  assessore Mobilità e Trasporti della Regione Emilia Romagna – è quello di migliorare la tratta sia come organizzazione del servizio che come materiale messo a disposizione. Abbiamo ottenuto un accordo sia con il Veneto che con la direzione di Trenitalia in modo da interrompere il servizio a Mantova e portare così la gestione delle attività sotto la direzione regionale di Trenitalia. Questo dovrebbe aumentare l’affidalità del servizio e una cura diversa del materiale rotabile che è l’altra partita che stiano ancora giocando con Trenitalia la quale ci ha assicurato che nel giro di un paio di mesi dovremmo fare un salto di qualità rispetto al materiale rotabile attualmente in essere che è totalmente inaffidabile”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here