Aimag risponde ad Andreoli: nessuna novità sugli sfalci

0
201

In riferimento alla nota di Roberto Andreoli, Aimag intende fornire alcune precisazioni. In primo luogo va ricordato che nel Comune di Carpi sono ormai tre anni che il servizio di raccolta domiciliare del verde viene sospeso da metà dicembre a fine marzo, non si tratta quindi di una novità per i cittadini ma di una prassi già in essere da tempo, di cui si è data ampia comunicazione nel corso delle assemblee del porta a porta e, l’anno scorso, anche con uno specifico opuscolo. La motivazione per cui il servizio viene sospeso nei tre mesi invernali è che la quantità di verde (sfalci, potature), in questo periodo, è molto limitata rispetto agli altri mesi dell’anno. I dati tecnici sono di evidenza immediata: a novembre vengono raccolte oltre 140 tonnellate di verde, ai primi dicembre non si arriva nemmeno a 12 tonnellate. Da questi numeri si comprende quindi che svolgere un servizio di raccolta domiciliare del verde in questo periodo non è efficiente perché significherebbe gravare di un costo inutile la collettività. Per i cittadini restano comunque attive diverse possibilità per conferire i rifiuti vegetali: è infatti possibile, chiamando il Numero Verde Aimag, richiedere il ritiro a domicilio (il servizio funziona come quello più “noto” del ritiro dei rifiuti ingombranti) oppure portarli al centro di raccolta oppure ancora, per piccole quantità, metterli insieme al rifiuto organico. Aimag tiene quindi a ribadire l’impegno costante dell’azienda per svolgere un servizio di raccolta rifiuti di qualità, che va incontro alle esigenze dei cittadini, ma che non deve mai perdere di vista la sostenibilità dei costi. Grazie a questa attenzione Aimag può vantare le tariffe di gestione rifiuti fra le più basse di tutta la provincia di Modena. Raccogliamo infine volentieri l’indicazione del consigliere Andreoli che riguarda la comunicazione provvedendo ad inserire nel sito aziendale le informazioni sulla sospensione della raccolta domiciliare del verde per i tre mesi invernali, in modo da fornire un utile “memo” per i cittadini che da un anno all’altro non ricordano questa modalità. Si provvederà inoltre a darne ulteriore comunicazione, dal prossimo anno, su Aimag Notizie, nelle uscita autunnale della rivista, che raggiunge in maniera capillare le famiglie di tutto il territorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here