Via Remesina: c’è ancora speranza…

0
51

Che il merito sia da attribuire all’atmosfera natalizia di queste giornate, o alla recentissima inaugurazione della bella pista ciclabile del quartiere ‘Due Ponti’, o ancora alle ripetute e forti proteste dei residenti, fatto sta che il 2011, annus horribilis per residenti e commercianti di Fossoli, si conclude con uno spiraglio di speranza. Il provvedimento che ha da poco istituito il senso unico su via Remesina, fortemente avversato dalla quasi totalità di chi vive in zona, non è un diktat: parola di Sindaco. Il primo cittadino di Carpi Enrico Campedelli ha fatto sapere che, una volta ultimato l’attraversamento ciclabile del passaggio a livello, e posta quindi via Remesina definitivamente in sicurezza per ciclisti e pedoni, si potrà considerare se sia opportuno tornare al doppio senso. “Sono una persona che non pretende di avere la ragione in tasca, anzi, sono dispostissimo a dialogare e anche a cambiare idea se mi si dimostra che la soluzione ad un problema la si può ottenere in altro modo. Ma sia chiaro – puntualizza – sino al tratto che arriva a Fossoli. Chi invece viene da Novi, bisogna che impari a fare la statale”. L’ostacolo più grande al ritorno al doppio senso pare essere, più che la volontà dell’Amministrazione – che sembra invece disposta a trattare – è il tempo: per portare a termine i lavori occorrono infatti circa 50mila euro. Fondi che non sono, al momento, nelle disponibilità del Comune, che sta invece cercando dei privati che vogliano contribuire. Un consiglio – a tutti e a nessuno – per il 2012: comunicare meglio con i cittadini, soprattutto nei passaggi più delicati, aiuterebbe ad evitare incomprensioni e situazioni di tensione. E a far digerire più di buon grado alcune decisioni. A buon intenditor…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here