Ricominciamo da Antigua…

0
175

Non hanno ancora trent’anni ma, sospinti da un sogno, hanno deciso di lasciare tutto e volare verso le calde acque dei Caraibi. La carpigiana Giuliana “Zoe” Ferrari e Alex Emiliani, il 25 ottobre giungeranno dall’altra parte del mondo per dar forma a un progetto davvero speciale. Circondata dall’Oceano Atlantico e dal Mare Caraibico, la loro nuova vita, sarà ad Antigua, perla delle Antille inglesi. Una decisione, la loro, nata quasi per gioco. In punta di piedi. Una rivoluzione dai “magici” contorni… “Un amico – ci racconta la coppia – di ritorno dalla Thailandia, ci ha portato come souvenir un portafoglio davvero particolare. Un oggetto premiato per la sua innovatività già negli Anni Venti in Francia, dove fu ribattezzato portafoglio magico. Ce ne innamorammo e decidemmo di andare in Thailandia per cercare il produttore del portafoglio personalmente”. Il Magic Wallet non ha un vano per il denaro, bensì dei laccetti che, grazie a un sistema collaudato, permette di fasciare le banconote, con un semplice gesto della mano. Pare quasi un gioco di prestigio: “basta riporre una banconota da un lato e chiudere il portafoglio, in questo modo verrà spostata dall’altra parte, bloccata dall’intreccio di alcuni laccetti in raso interni. Questo portafoglio ci piacque talmente tanto da decidere di commercializzarlo anche in Italia. Partecipando ad alcune fiere di settore poi, ci siamo resi conto che il nostro Portafoglio magico Vip – Very Important Pocket riscuote grande successo e che, potenzialmente, potrebbe guadagnarsi un’ampia fetta di mercato”. E allora perchè non affiancare alla vendita on line (www.walletvip.com) un negozio dalla posizione strategica? “La nostra idea – continuano Zoe e Alex – è quella di conquistare il mercato del turismo. Abbiamo così cercato un luogo nel quale il turismo non fosse soltanto stanziale, bensì molto numeroso e mordi e fuggi. Antigua è il luogo perfetto: ogni giorno, da novembre ad aprile, attraccano fino a 5 navi da crociera. Migliaia e migliaia di turisti che, ogni giorno, visitano l’isola per alcune ore, per poi risalire a bordo. Non appena scesi al porto, i visitatori sono “obbligati” ad attraversare l’Heritage Quay, una sorta di villaggio commerciale pieno di gioiellerie, boutique e piccoli bazar che vendono souvenir di scarsa qualità. Noi abbiamo affittato un punto vendita duty free proprio lì, dove venderemo i nostri magic wallet personalizzati. Un ricordo di Antigua – e non solo – che mancava”.
Ad Antigua si respira ancora il suo passato di ex colonia inglese. “Tutto è molto british… i bambini vanno a scuola in divisa, si guida a destra, alle cinque si sorseggia una tazza di thè… la vita è piuttosto costosa ma gli antiguani – il 91% dei quali ha la pelle nera – sono un popolo ospitale e disponibile. A giugno – continua Alex – sono tornato sull’isola per sbrigare alcune faccende burocratiche – dai permessi di soggiorno a quelli di lavoro – e per cercare un appartamento. Grazie all’aiuto di Winston, antiguano doc, ogni porta mi è stata aperta. Tutti si sono dimostrati entusiasti del nostro progetto e ora abbiamo un appartamento che ci aspetta a Jolly Harbour, che vanta una delle spiagge più belle di Antigua”. Accanto alla loro attività commerciale, Zoe e Alex vorrebbero diventare anche punto di riferimento per i turisti italiani che scelgono Antigua come meta per le loro vacanze. “Abbiamo realizzato un sito in italiano su Antigua, ad oggi assente (www.antiguachiamaitalia.com) per aiutare i turisti del nostro Paese a destreggiarsi con facilità tra le mille opportunità che Antigua offre”. Qualche motivo per volare sin là? Per visitare le 365 spiagge che compongono l’arcipelago, una per ogni giorno dell’anno; per l’atmosfera coloniale che la pervade, emanata dai vecchi mulini di pietra, dalle antiche piantagioni di canna da zucchero abbandonate da tempo e dalla base navale del Nelson’s Dockyard. E, ancora, per gli sport acquatici: oltre allo snorkeling e le immersioni, che consentono di ammirare gli isolotti corallini e le specie marine tipiche della zona, tra cui le testuggini, è possibile praticare windsurf sia sulla costa occidentale più riparata dai venti, che su quella orientale, ideale per fare slalom e wave slalom. Imperdibile poi, una visita a Barbuda – distante appena 40 chilometri da Antigua – che offre l’occasione di visitare una tra le più belle aree umide e affascinanti dei Caraibi: l’isola è quasi totalmente piatta e la costa alterna lunghe spiagge sabbiose ad aree lagunari più estese, come la celebre laguna di Codrington, dove è possibile ammirare i magnifici fenicotteri rosa e meravigliosi esemplari di Fregata Magnificens. Alex e Zoe ricominciano da lì, da Antigua, un paradiso tuffato nel blu. Cosa vi mancherà di più? “La famiglia, gli affetti, ma con Skype e Facebook le distanze si accorciano. Speriamo però di poter portare con noi al più presto anche Holly, il nostro cane”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here