Nuove regole per chi caccia

0
72

Il Sindaco di Carpi Enrico Campedelli ha firmato un’ordinanza con la quale si revocano le precedenti norme in materia di divieto di caccia nell’area urbana. Con questa ordinanza poi si adottano nuovi provvedimenti, aggiornati alle recenti normative e coordinati con quelli precedentemente in vigore. Un atto che definisce così in un testo unico tutte le regole vigenti a Carpi in materia di caccia e che tiene conto delle disposizioni provinciali sul controllo e la limitazione di alcune specie faunistiche selvatiche, le quali provocano danni all’ambiente e alle coltivazioni. L’ordinanza è stata redatta inoltre in base anche alle istanze e alle osservazioni presentate dalle associazioni degli agricoltori, da quelle venatorie e dall’ATC MO 1, l’Ambito territoriale di caccia all’interno del quale è compreso il territorio di Carpi.
L’ordinanza indica poi quali sono i limiti geografici della cinta urbana all’interno della quale è vietata qualsiasi forma di caccia, e i confini territoriali all’interno dei quali si può intervenire per catturare alcune specie o limitarne la diffusione (ad esempio la nutria); prescrive poi che si devono addestrare i cani da caccia solo nelle apposite aree autorizzate dalla Provincia, e che si possono inoltre fare circolare i cani domestici o addomesticati seguendo determinate prescrizioni contenute nel Regolamento comunale di Polizia urbana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here