A rischio fallimento

0
108

Ancora scioperi alla Zadi spa. I lavoratori hanno incrociato le braccia a causa della mancata ratifica notarile dell’accordo di vendita di un ramo d’azienda il 30 giugno scorso tra Minda Spa e Zadi, un’intesa che era stata raggiunta lo scorso 23 aprile e i cui contenuti prevedevano la continuità produttiva e la piena occupazione di tutti i dipendenti. La Fiom Cgil paventa ora il “rischio di fallimento”, dal momento che Minda spa, non sarebbe propensa a concedere ulteriori proroghe all’accordo. La proposta avanzata dal sindacato alla direzione aziendale è quella di attivare immediatamente le pratiche di amministrazione straordinaria per permettere così la continuità produttiva e la salvaguardia dei 193 lavoratori. All’azienda ora la decisione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here