Campione italiano!

0
313

Il carpigiano Gianrico Schiavone, classe 1979, è un bodybuilder che sta riscuotendo uno successo sportivo dopo l’altro. Grazie alla vittoria (categoria altezza/peso oltre 1,78 e assoluto) ottenuta il 5 giugno scorso al Body Plast IFBB di Vicenza, Gianrico ha partecipato il 18 giugno ai Campionati italiani assoluti IFBB di Bari, conquistando il titolo di campione italiano. Un risultato straordinario che gli spalanca le porte di una delle manifestazioni internazionali più prestigiose del bodybuilding: l’Arnold Classic che si terrà a Madrid il prossimo ottobre. Ideato da Arnold Schwarzenegger nel 1989, l’evento è ben presto diventato tra i più importanti appuntamenti al mondo, contendendo il titolo di competizione p iù seguita e apprezzata al più antico Mr Olympia. “Se in Spagna riuscirò a qualificarmi tra i primi tre – ci spiega il bodybuilder – da amatore potrò finalmente passare tra le file dei professionisti. Un obiettivo ambizioso che ricompenserebbe, in termini di soddisfazione personale i tanti sacrifici che, come ogni atleta, faccio quotidianamente”. Per Gianrico che si allena da quando ha 17 anni, e gareggia da tre, la disciplina è fondamentale per raggiungere risultati e non solo: “questo sport è fatto soprattutto di disciplina, qualità fondamentale anche per gestire al meglio la vita di tutti i giorni”. E i sacrifici si fanno in palestra e a tavola. “Mi alleno 5/6 volte alla settimana, due ore al giorno, – continua Gianrico – al Miami di Soliera, seguito dal personal trainer Enrico Rovatti e seguo un’alimentazione personalizzata, grazie alla consulenza di un medico nutrizionista”. Dopo un periodo di costruzione di massa muscolare infatti, durante il quale Gianrico mangia mediamente un chilo e mezzo di carne al giorno e supera i cento chilogrammi di peso, segue un periodo di definizione del corpo, in preparazione della gara, dove il bodybuilder scende a 88 chili. Un impegno costante che, unitamente alla generosità di Madre Natura che gli ha dato in consegna una predisposizione fisica naturale per questa disciplina sportiva, lo stanno facendo volare verso traguardi sempre più prestigiosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here