Stadio: approvato il progetto

0
71

La Giunta comunale di Carpi, nella seduta di ieri, lunedì 4 luglio, ha approvato il progetto preliminare dell’intervento di ristrutturazione dello stadio Cabassi, inserendo questo piano nel programma triennale dei Lavori pubblici 2011-2013 e nell’elenco annuale 2011. Rispetto a quanto
previsto in precedenza, a seguito di nuove valutazioni e approfondimenti tecnici eseguiti unitamente a Commissione provinciale di Vigilanza, Vigili del Fuoco, Questura di Modena e Lega PRO, è stata rilevata la necessità di eseguire sul Cabassi anche interventi strutturali e di
adeguamento alla sicurezza: di conseguenza anche la dimensione economica dell’intervento è mutata rispetto a quanto preventivato qualche settimana fa.

I progettisti dell’intervento sono l’ingegner Michele Barberi (pratiche prevenzione incendi), l’ingegner Corrado Faglioni della Società ENERPLAN srl di Carpi (lavori di carattere impiantistico), l’ingegner Leonardo Gualandi dello Studio Unigruppo srl di Carpi (opere strutturali). La
spesa complessiva dei lavori sarà di 940.000 euro per le opere edili, strutturali ed impiantistiche (ristrutturazione e adeguamento spazi tribuna, adeguamento recinzioni perimetrali ed esterne e gradinate di curve e distinti, restauro strutturale delle murature, nuove scale di accesso alla gradinata ovest e impianti elettrici). A questi vanno aggiunti i lavori in economia previsti nel progetto e non compresi però nell’appalto principale (impianto di illuminazione torri-faro 95.000
euro, impianto di videosorveglianza 90.000 euro, scale metalliche di sicurezza 60.000 euro tra i più importanti), per un totale di 1.185.000 euro, cifra a cui va sommata l’Iva e altre spese tecniche.

Ricordiamo che il Cabassi è un edificio tutelato e gli interventi su di esso sono soggetti al parere della Soprintendenza dei Beni architettonici di Bologna. Dopo i lavori lo stadio passerà da 2860 a
4000 posti grazie al recupero delle due curve esistenti, il minimo richiesto per abilitare l’impianto ad ospitare partite della 1° Divisione della Lega PRO.

Quale fonte di finanziamento dell’intervento di ristrutturazione dello stadio si utilizzeranno mezzi propri dell’amministrazione comunale, destinati in fase preventiva ad opere che saranno realizzate nel prossimo esercizio. La Variazione di Bilancio riguardante questo provvedimento passerà all’esame del Consiglio comunale giovedì 14 luglio. I lavori* *potranno essere assegnati mediante procedura negoziata vista l’estrema urgenza delle opere da realizzare, per la necessità di consentire il regolare utilizzo dello stadio superando l’attuale fase di inagibilità dell’impianto stesso. Da parte del Comune di Carpi non sarà corrisposto poi a favore della società Carpi F.C. 1909
l’importo dei contributi previsti dalla convenzione vigente ricadenti sulle annualità 2012 e 2013 (fino al termine della medesima previsto al 31 marzo 2013).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here