Accordo Carpi-Comune per adattare lo stadio

0
66

L’amministrazione comunale di Carpi e il Carpi Fc 1909 hanno raggiunto un accordo sui lavori di adeguamento allo stadio cittadino Sandro Cabassi, necessari per la disputa del campionato di Lega Pro Prima Divisione.
Per l’amministrazione si parla di un investimento di circa 700.000 euro, mentre il Carpi contribuirà rinunciando a entrate per circa 250.000 euro nel 2012. La squadra, neopromossa in
questa categoria, era già stata obbligata a giocare a Reggio Emilia la recente finale di Supercoppa Lega Pro Seconda Divisione perché il Cabassi non aveva i requisiti chiesti.

I lavori permetteranno “di restituire lo stadio alla città e al Carpi Fc 1909 – rileva il Comune in una nota – e di disputare regolarmente al Cabassi gli incontri del prossimo campionato, fatte salve le prime quattro giornate, per le quali il Carpi Fc 1909 chiederà alla Lega Pro una deroga per giocarle altrove, con tutta probabilità allo stadio di Reggio Emilia, in attesa del termine dei lavori”.
“Gli interventi – si precisa – seguiranno le richieste della Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e della Commissione Impianti Sportivi della Lega Pro”. Il progetto è da definire e dovrà passare l’esame del Consiglio comunale, per avviare l’iter realizzativo.
I termini dell’accordo illustrati alla presenza del sindaco Campedelli, dell’assessore ai Lavori pubblici D’Addese e del presidente del Carpi Fc 1909 Marcello Rossi, prevedono che “il Comune affronterà le spese per l’adeguamento dell’impianto alle regole imposte dalla Lega Pro, mentre la società sportiva accetterà di provvedere in proprio per il 2012 alla gestione del Cabassi, in attesa di discutere la nuova convenzione con l’ente locale nel 2013.

In più è stato sancito l’impegno dell’ente locale ad intervenire sulla struttura”, anche per renderla fruibile alle esigenze non solo sportive della città.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here