Scoperta a Carpi evasione di oltre 4 milioni di euro

0
85

La Guardia di Finanza ha scoperto un’evasione fiscale per oltre quattro milioni di euro e ha
denunciato tre imprenditori per bancarotta fraudolenta e dichiarazione infedele. E’ il bilancio di un’indagine condotta dalla Compagnia di Carpi (Modena) nei confronti di una società che opera nel settore tessile: i militari hanno azzerato un’organizzazione criminale specializzata nel rilevare società in difficoltà finanziarie che, dopo l’acquisizione, inducevano al fallimento distraendo il loro patrimonio ai danni dei legittimi creditori e del fisco.

In particolare, l’attività illecita – hanno spiegato le Fiamme gialle – veniva compiuta assieme dal liquidatore della società acquisita, dall’amministratore della stessa e da un terzo soggetto (principale fornitore) che operava scelte aziendali pur non essendo socio dell’azienda. I tre, secondo le indagini, eseguivano “operazioni aziendali che, abilmente dissimulate, erano prive di ogni ragionevolezza economica e finanziaria”, come la cessione in affitto dell’azienda, ad un
prezzo bassissimo, alla società che faceva capo al socio ‘occulto’ (principale fornitore della stessa); la vendita dei prodotti di magazzino ad un prezzo nettamente inferiore a quello di mercato, la creazione ed imputazione in bilancio di componenti negativi di reddito (perdite su crediti), derivanti da crediti verso clienti, dichiarati non incassati e riferiti a pregresse forniture di prodotti finiti che in realtà, sulla base di controlli incrociati, sono risultati pagati ‘in nero’.

L’indagine della Finanza ha così permesso di recuperare a tassazione oltre quattro milioni che derivavano da redditi non dichiarati e costi non sostenuti, e di denunciare i tre responsabili dell’attività fraudolenta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here