Sigillati sei appartamenti in via Unione Sovietica 2

0
108

Non pagavano l’acqua e le spese condominiali: per questo alcuni condomini sono stati sgomberati e gli appartamenti in cui abitavano sigillati.

Alle 6 di questa mattina, Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale delle Terre d’Argine di Carpi hanno provveduto a “sigillare” sei appartamenti in via Unione Sovietica n.2.
L’attività si è resa necessaria per il persistere della morosità di alcuni condomini nel pagamento delle utenze (idrica) e delle spese condominiali.
Nel mese scorso, malgrado i continui solleciti dell’amministratore e gli interventi di convincimento del personale della Polizia Municipale e della Polizia di Stato – interventi che hanno comunque convinto molti degli abitanti a regolarizzare la propria situazione debitoria – sei titolari di appartamenti non hanno sanato i propri debiti (in media 7.000 euro) e si è reso necessario interrompere la fornitura idrica.
Successivamente è stata dichiarata l’inabitabilità dei sei alloggi e si è provveduto alla chiusura degli appartamenti.
Le operazioni di sgombero si sono svolte senza particolari problemi, anche perché i titolari degli alloggi erano stati ampiamente informati della procedura ed avevano già lasciato gli alloggi, alcuni tornando nel paese di origine, altri trovando ospitalità presso connazionali in attesa di reperire la liquidità per sanare la posizione debitoria

I controlli sono proseguiti anche in Via Lago di Bolsena 8
Malgrado il persistere di alcune condizioni di “sporcizia”, soprattutto nei garages, luogo di raccolta di elettrodomestici inefficienti, accumulati per essere portati nei paesi magrebini, la situazione è, negli ultimi anni notevolmente migliorata, e certamente otterrà buoni risultati la prossima interdizione dell’uso dei garages sotterranei in atto.
Nel corso delle attività di sgombero e di controllo, interforze, sono stati controllati 12 stranieri, uno dei quali è stato accompagnato in Commissariato per la notifica di un provvedimento amministrativo di rifiuto del permesso di soggiorno a seguito del quale dovrà far rientro nel paese di origine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here