Crisi della cooperativa Muratori di Soliera, i sindacati incontrano la sindaco

La Cooperativa Muratori di Soliera storica cooperativa edile del modenese con oltre 100 anni di storia, che oggi occupa 18 tra lavoratrici e lavoratori, non riesce più a gestire i cantieri in cui era impegnata tra cui quello delle villette di via Bersana a Santa Croce di Carpi.

0
587

I sindacati edili Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno incontrato oggi in Comune a Soliera il neo eletto sindaco Caterina Bagni per fare il punto sulla crisi della Cooperativa Muratori di Soliera in quanto da diverse settimane operai e impiegati sono a regime ridotto di lavoro senza una prospettiva di ripresa. La Cooperativa Muratori di Soliera storica cooperativa edile del modenese con oltre 100 anni di storia, che oggi occupa 18 tra lavoratrici e lavoratori, non riesce più a gestire i cantieri in cui era impegnata. La sindaco Caterina Bagni si è dimostrata disponibile per la soluzione della vertenza anche contattando gli uffici della Regione per il tavolo tecnico a sostegno dell’occupazione e rendendosi inoltre pronta alla mediazione nell’auspicabile confronto tra cooperativa e sindacati.

Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil chiedono alla cooperativa di aprirsi a un confronto serrato per esplicitare la natura della crisi e i suoi possibili sbocchi.

I sindacati chiedono inoltre a Legacoop e a tutti i soggetti che assistono la Cooperativa Muratori di Soliera di farsi parte attiva per il dialogo, non solo, per la salvaguardia di lavoratrici e lavoratori, ma anche per il mantenimento in attività di una Cooperativa che ha accompagnato 4 generazioni di muratori e tecnici, che ha costruito per i cittadini del territorio Modenese case, palazzi e strutture pubbliche mettendo a disposizione non solo il saper fare del settore, ma anche la sensibilità sociale della cooperazione.