Fondazione CR Carpi, in scadenza il 14 giugno i bandi +Cultura e +Sociale

Ancora pochi giorni per poter richiedere i contributi finalizzati a concretizzare progetti a favore del territorio attraverso i bandi istituiti dalla Fondazione CR Carpi per sostenere la progettualità della comunità locale. Il contributo richiesto dovrà essere compreso tra 2.000 e 20.000 euro.

0
441

Ancora pochi giorni per poter richiedere i contributi finalizzati a concretizzare progetti a favore del territorio attraverso i bandi istituiti dalla Fondazione CR Carpi per sostenere la progettualità della comunità locale.

Le richieste vanno inoltrate entro venerdì 14 giugno alle ore 12.00 alla Fondazione CR Carpi tramite procedura online sul sito www.fondazionecrcarpi.it dove è anche possibile trovare e scaricare i bandi in forma integrale.

Con il bando +Cultura2024, la Fondazione sostiene la realizzazione di iniziative ed eventi espressamente rivolti alla cittadinanza, al fine di potenziare una più ampia offerta artistica e culturale. Con il bando +Sociale2024, si propone di aiutare invece iniziative e progetti in ambito sociale e sanitario, direttamente rivolti al sostegno delle categorie deboli e che vedano una significativa partecipazione dei volontari.

Il contributo richiesto dovrà essere compreso tra 2.000 e 20.000 euro. I progetti presentati dovranno avere una percentuale minima di cofinanziamento, pari al 20% della spesa totale prevista per la realizzazione dell’iniziativa, e avere ricaduta diretta nel territorio di operatività della Fondazione (Carpi, Novi di Modena e Soliera).

Possono chiedere un contributo enti privati senza fini di lucro, aventi natura di ente non commerciale, le cooperative sociali (L. 381/91) e le imprese sociali (D.Lgs 155/2006) formalmente costituiti da almeno un anno alla data di scadenza del bando e che siano in possesso, di competenze e conoscenze adeguate a garantire la realizzazione e la sostenibilità del progetto proposto. Ogni richiedente può presentare una sola domanda di contributo, fatta eccezione delle richieste presentate in rete con altri enti in cui il richiedente risulti “ente capofila”.