Un omaggio a Henghel Gualdi, genio del clarinetto, a 100 anni dalla sua nascita

Sabato 25 maggio, alle 21, presso il Teatro Comunale di Carpi, nell'ambito della rassegna Inaudito 2024, si terrà Omaggio a Henghel Gualdi, con l'Orchestra di Fiati del Conservatorio Vecchi Tonelli di Modena e Carpi. Il concerto è un omaggio a Hengel Gualdi nel centenario della sua nascita: nacque a San Martino in Rio e per tutta la vita ha inseguito la sua passione per il jazz e l'improvvisazione. Nella sua lunga carriera è diventato uno dei più grandi interpreti e autori del suo strumento, il clarinetto, esibendosi fra gli altri con Armstrong e Pavarotti.

0
482
Henghel Gualdi

Sabato 25 maggio, alle 21 nel, Teatro Comunale di Carpi, sarà proposto il concerto Omaggio a Henghel Gualdi, nell’ambito della rassegna concertistica Inaudito 2024, a cura del Conservatorio Vecchi Tonelli di Modena e Carpi e sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi. Suonerà l’Orchestra di Fiati del Conservatorio Vecchi Tonelli, con Corrado Guffredi al clarinetto, Giuseppe Fausto Modugno al pianoforte, con la direzione di Massimo Bergamini. Tra le compagini strumentali del Conservatorio Vecchi Tonelli, l’Orchestra di Fiati rappresenta un vanto. A partire dal 1997, anno della sua formazione sotto la direzione del M° e docente Massimo Bergamini, l’Ensemble si è gradualmente ampliato ed arricchito attraverso la partecipazione non solo degli allievi delle due sedi di Modena e Carpi del Conservatorio Vecchi Tonelli, ma anche di ex allievi, fino a contare oltre 80 musicisti.
Anche il repertorio si è rinnovato annualmente nei contenuti, incentrandosi sempre di più su musiche originali per tale compagine strumentale.

Il concerto di sabato 25 maggio è un omaggio a Hengel Gualdi nel centenario della sua nascita. Nacque a San Martino in Rio e per tutta la vita ha inseguito la sua passione per il jazz e l’improvvisazione accanto a musicisti iconici come Ben Coleman, Chat Baker, Gerry Mulligan. Nella sua lunga carriera è diventato uno dei più grandi interpreti e autori del suo strumento, il clarinetto, esibendosi fra gli altri con Luis Armstrong e Luciano Pavarotti. Sempre aperto e attento alle nuove generazioni ha trasmesso loro il suo grande amore per il jazz. Il programma della serata propone numerosi brani di Hengel Gualdi e altri compositori di grande rilievo come George Gershwin, John Miles, James Horner, Moises Simons, riscritti e adattati per un ensemble di strumenti a fiato storicamente dallo stesso Hengel Gualdi e da altri compositori come Toshio Mishima, Ton Van Grevenbroek e Philip Sparke. Tra i brani in programma “Blues da Un Americano a Parigi” di Gershwin/Gualdi, “The mask of Zorro” di Horner arrangiato da Grevenbroek, “Music” di Miles e arrangiato da Sparke, “Rumba delle noccioline” di Simons/Gualdi, “Summertime” di Gershwin, e molti altri. Per l’occasione questi brani sono stati arrangiati per adeguarli all’Orchestra di Fiati del Conservatorio Vecchi Tonelli da Michele Mangani.

L’ingresso è gratuito, ma è consigliata la prenotazione scrivendo a segreteriacarpi@vecchitonelli.it