Caro maestro…

Festival internazionale delle Abilità Differenti, con l’Orchestra Scià Scià della Nazareno Cooperativa Sociale e l’Orchestra Alberto Pio, della sezione a indirizzo musicale Scuola media Alberto Pio di Carpi, verrà proposta una serata di musica e letture dedicate all’importante figura di un loro maestro, il flautista Matteo Ferrari, uno dei primi insegnanti a creare l’Orchestra Alberto Pio.

0
560

Il prossimo evento del Festival internazionale delle Abilità Differenti sarà un tuffo nella musica intercalata da raffinati dialoghi sul ruolo del maestro. L’appuntamento è lunedì 27 maggio, alle ore 21, al Teatro Carani di Sassuolo, con lo spettacolo dal titolo Caro maestro. Incontrare e poter seguire un maestro è la più grande avventura che un giovane possa vivere per poter scoprire se stesso e i suoi talenti. Con l’Orchestra Scià Scià della Nazareno Cooperativa Sociale e l’Orchestra Alberto Pio, della sezione a indirizzo musicale Scuola media Alberto Pio di Carpi, verrà proposta una serata di musica e letture dedicate all’importante figura di un loro maestro, il flautista Matteo Ferrari, uno dei primi insegnanti a creare l’Orchestra Alberto Pio.

Claudia Penoni, attrice, doppiatrice e comica (Zelig), sarà invece l’interprete delle letture e delle riflessioni dedicate, non solo al profilo di questo maestro ma, in generale a tutti i maestri e del loro rilevante ruolo che ricoprono nella formazione degli adolescenti.  Ad accompagnare l’Orchestra Alberto Pio, nota anche come l’Orchestra che respira insieme perché suona senza direttore, saranno i maestri e musicisti: Simone Valla, Bruno Fontana, Maria Pia Rimedio, Mauro Bruschi e Nicola Rosso. L’Orchestra Scià Scià, sarà guidata dal Direttore Enrico Zanella, dai musicisti Giacomo Veneri e Stefano Tincani, dall’operatrice Cristina Uguccioni.

L’ingresso è su prenotazione e a pagamento. Biglietto intero 15 euro, biglietto ridotto 10 (10-16 anni, over 65 e accompagnatori di persone con disabilità), ingresso gratuito per persone con disabilità e under 10. È possibile prenotare all’indirizzo mail: info@festivalinternazionaleabilitadifferenti.it indicando nome, cognome, e numero di telefono per essere ricontattati. I biglietti si possono acquistare anche presso il Teatro Carani (Via G. Mazzini, 28) a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.