All’Istituto Comprensivo Gasparini di Novi si respira l’Europa

Le insegnanti dell’I.C. Renzo Gasparini di Novi di Modena hanno un cuore europeo e migliorano la loro formazione in Francia, Austria e Spagna.

0
584
Mirka Gasparini a Teruel

Grazie ai finanziamenti europei e all’adesione al Consorzio di Scuole coordinato dall’Ufficio Regionale dell’Emilia Romagna, l’Istituto Comprensivo Renzo Gasparini di Novi di Modena ha partecipato al progetto Erasmus+ 2023-1-IT02-KA121-SCH-000137079 con quattro mobilità per i suoi insegnanti. Apripista nell’anno 2022-2023, Elvira Bendazzoli, insegnante di arte della scuola secondaria e Jessica Negri, insegnante di scuola primaria nel plesso di Novi, hanno visitato rispettivamente il Collège Condorcet a Vervins in Francia e il CEIP Zurbaran HLHIM a Bilbao in Spagna. Focus della mobilità era comprendere come in Spagna si interpretasse l’inclusione degli alunni con DSA e come in Francia si insegnasse l’arte con le tecnologie digitali. 

Alessandra Bianchi a Vienna

Nel marzo 2024, la seconda fase della mobilità in job shadowing ha visto partire due docenti dei plessi di Rovereto s/S. Alessandra Bianchi, docente di scuola primaria, ha vissuto la sua esperienza nella Volksschule Rötzergasse di Vienna. I principali obiettivi di osservazione all’interno della classi austriache sono stati l’utilizzo delle tecnologie nella didattica, l’innovazione metodologica  e l’inclusione degli alunni stranieri e degli alunni con bisogni educativi speciali. 

Docenti spagnole alla scuola dell’infanzia di Rovereto

Mirka Gasparini, insegnante nella scuola dell’infanzia di Rovereto S.S., è stata invece ospitata dal CEIP Miguel Vallés di Teruel. La sua mobilità ha avuto come focus l’osservazione delle strategie delle docenti spagnole nell’insegnamento della lingua inglese nella scuola dell’infanzia. Un’ulteriore osservazione ha riguardato le metodologie e l’uso della tecnologia nella didattica. In reciprocità, la Scuola Gasparini ha poi ospitato sia le docenti di Bilbao che una docente e la preside di Teruel che hanno così potuto conoscere la scuola e partecipare alle lezioni in classe, sia nei plessi di Rovereto che in quelli di Novi, in una bellissima atmosfera di accoglienza, confronto e condivisione di esperienze didattiche senza frontiere. Il contatto con altre realtà è stato arricchente per tutto l’istituto. Chi ha visitato le scuole Spagnole, Francesi e Austriache ha potuto condividere con i colleghi le esperienze vissute; chi ha ospitato nelle classi le colleghe in reciprocità, ha avuto modo di far conoscere la realtà di una scuola capace di offrire pari opportunità a tutti gli alunni, oltre che nuove idee e strategie didattiche alle docenti delle scuole partner.

Per tutti, si è trattata di una vera e propria sfida professionale che ha permesso di confrontarsi con un modo diverso di fare scuola e di riflettere con i colleghi francesi, austriaci e spagnoli su ciò che accomuna e differenzia i rispettivi sistemi scolastici. L’IC Gasparini di Novi di Modena può considerarsi scuola di respiro europeo.