Emporio Cinquepani, c’è un nuovo modo di fare la spesa a Carpi

Aperto dal 2021 in via Cattani Sud 69, l’Emporio Cinquepani prosegue la sua attività e continua ad essere un market alimentare aperto a tutti con l’obiettivo di sostenere persone e famiglie in difficoltà economica

0
9618

Aperto dal 2021 in via Cattani Sud 69, l’Emporio Cinquepani prosegue la sua attività e continua ad essere un market alimentare aperto a tutti con l’obiettivo di sostenere persone e famiglie in difficoltà economica.

 

La sfida è quella di considerare la nostra attività aperta a diverse dimensioni: siamo un’impresa che supera la logica del profitto ma pensa soprattutto alle relazioni. Sono le persone da mettere al centro. Il nostro valore è la relazione e l’incontro. Qui si può fare una spesa tranquilla, ci si può fermare a chiacchierare e si può anche prendere un caffè. I nostri clienti sono conosciuti dal personale del negozio, spesso sanno già cosa serve. Prestiamo attenzione al territorio e alle sue eccellenze, vogliamo sostenere aziende etiche e solidali con le quali condividere i nostri valori.

Ecco alcune aziende e realtà che ci forniscono i loro prodotti.

Economia carceraria: collaboriamo con piccole imprese o cooperative che hanno deciso di assumere persone recluse e condividono un progetto lavorativo. Si trovano da noi i prodotti da forno “Banda Biscotti” forniti attraverso il carcere di Verbania oppure “Made in Carcere” attraverso il carcere minorile di Bari.

Il Tortellante: è un laboratorio terapeutico dove giovani e adulti nello spettro autistico imparano a produrre pasta fresca fatta a mano. Si è dimostrato una buona pratica di inclusione. Produce tortellini tradizionali fatti a mano con ricetta dello chef Massimo Bottura.

Azienda Agricola Villa Forni ha deciso di lavorare assieme a importanti realtà modenesi dando vita a un progetto di agricoltura sociale offrendo a persone fragili e disagiate opportunità occupazionali lavorando all’esterno secondo i ritmi della natura.

Opera Seme: è un progetto di economia civile promosso dalla Diocesi di Nardò Gallipoli per la promozione e la valorizzazione del lavoro. In negozio si trovano i taralli, le conserve e altri prodotti del territorio salentino.

Libera: l’associazione Libera gestisce terreni e strutture confiscate alle mafie in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania coinvolgendo agricoltori del sud per la produzione di prodotti tra cui il vino Centopassi, robusto e di grande carattere.

Cooperativa Fattoria Loppiano: è una società agricola che produce olio e vino certificati Bio.

Consorzio Solidarietà Aprutina, attraverso cui la Caritas diocesana di Teramo produce olio extravergine di oliva consentendo progetti di integrazione lavorativa coinvolgendo anche richiedenti asilo e altre persone in difficoltà.

In Pasta associazione APS: offre alle donne senza lavoro un’opportunità formativa e occupazionale e produce pasta fresca e prodotti da forno della tradizione gastronomica del territorio (tortellini, tortelloni di zucca, maccheroni al pettine, tagliatelle ecc.)

Non mancano altre eccellenze come Pasta di semola di grani antichi italiani Girolomoni, Caseificio Rosola di Zocca (presidio slow food), Salumificio Val Dragone (filiera corta, salame di cinghiale ecc.) Azienda Agricola Terre Vive, detersivi alla spina Lavaverde ecc.

Stiamo prestando particolare attenzione al contesto economico e sociale: notiamo la difficoltà che affrontano famiglie che dispongono di un solo reddito: con mille o mille e duecento euro al mese si fa molta fatica a sostenere l’affitto, le bollette e la spesa alimentare. Stiamo parlando dei “poor workers”, cioè poveri che non arrivano a fine mese anche se hanno un lavoro. In queste famiglie la spesa alimentare incide maggiormente sul totale del reddito.

Una recente indagine Istat ha rilevato che, per effetto dell’inflazione, la famiglie meno abbienti hanno acquistato meno beni alimentari perché la capacità di acquisto si è ridotta. La corsa dei prezzi ha inciso pesantemente sui consumi e sul potere d’acquisto delle famiglie in particolare quelle più deboli e continuerà a pesare anche per il 2023. Il tasso di inflazione si mantiene su livelli elevati (circa il 5,7% media annua) rendendo la situazione difficile per le famiglie.

Ecco perché prosegue il nostro impegno per offrire anche prodotti di basso prezzo, diverse linee economiche con un prezzo paragonabile ai normali supermercati: in alcuni casi siamo vicini ai prezzi dei discount. La gestione degli acquisti richiede uno sforzo continuo di aggiornamento, dialettica e confronto con i fornitori, attenzione ai più piccoli dettagli e alla qualità offerta e anche creatività nelle proposte.