Deserta la gara per l’affidamento del sevizio di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati

Per il momento, l’auspicata attivazione da parte della Prefettura di un centro di prima accoglienza straordinaria per minori stranieri non accompagnati nel territorio della provincia di Modena non sarà possibile.

0
617

La gara per l’affidamento del servizio di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati bandita dalla Prefettura, il cui termine scadeva nella giornata di ieri, 11 settembre, è andata deserta.

Pertanto, per il momento, l’auspicata attivazione da parte della Prefettura di un centro di prima accoglienza straordinaria per minori stranieri non accompagnati nel territorio della provincia di Modena non sarà possibile.

L’intenzione era quella di realizzare una struttura finalizzata ad assicurare la prima accoglienza dei minori stranieri che il Ministero dell’Interno sta trasferendo nelle varie provincie italiane a seguito dei continui sbarchi sulle coste siciliane.

“Si intendeva fornire – spiegano dalla Prefettura – un ulteriore supporto, in primo luogo al Comune di Modena e a tutti i Comuni della provincia che, pur nella consolidata tradizione di solidarietà, stanno sopportando un gravoso onere generato dalla sempre maggiore richiesta di accoglienza per i minori stranieri rintracciati sul territorio”.