Il Modello Emilia spiegato da Maurizio Marchesini e Franco Mosconi

Una mongolfiera a Carpi per offrire la suggestione di vedere il mondo da una prospettiva più alta per cambiarlo in meglio. 40 service per un valore di oltre 100mila euro di beneficienza ai più deboli e per borse di studio., Una serata davvero speciale quella di sabato 10 giugno organizzata da Lions Club Carpi Host presieduto dall’avvocato Fabrizio Bulgarelli.

0
1575

Si è tenuta sabato 10 giugno presso la Sala delle Vedute, spiega il Presidente del Lions Carpi Host, Fabrizio Bulgarelli, “la conferenza dal titolo Modello Emilia in cui il Cav. Ing. Maurizio Marchesini, Vice Presidente di Confindustria e Presidente di Marchesini Group e il Professor Franco Mosconi, Ordinario di Economia industriale, intervistati da Ilaria Vesentini giornalista de Il Sole 24 Ore, hanno esposto come la formazione e il continuo aggiornamento siano al centro del sistema economico che ha permesso alla nostra regione di eccellere in tutto il mondo in numerosi ambiti”. 

L’evento ha celebrato l’avvio del nuovo corso di laurea in ingegneria dell’industria sostenibile a Carpi sede distaccata di UNIMORE: sono intervenuti per l’Università il Magnifico Rettore, prof. Carlo Adolfo Porro e il Professor Giacomo Cabri, oltre al Presidente della Fondazione CR Carpi ingegner Mario Ascari insieme alle autorità cittadine. Nel corso della conferenza sono inoltre intervenuti il Professor Honorable Tony Pagone QC Presidente Unione Internazionale Giudici e docente alla Melbourne University e il Professor Marcello Poggioli (UNIPD) che hanno sottolineato l’importanza degli scambi culturali e delle contaminazioni in ogni disciplina in relazione a un’economia sempre più globale e interconnessa. E’ intervenuto il Lion Luigi Fecci, responsabile del Lifebility Award Lions che premia i progetti innovativi di giovani talenti. 

Al termine della conferenza si è svolta la cena charity per la raccolta fondi a favore degli alluvionati della Romagna, presso il cortile d’onore di palazzo Pio nel corso della quale il presidente del Lions Club Carpi Host  Fabrizio Bulgarelli ha conferito il prestigioso Premio Lions Melvin Jones Fellow alla Preside del Liceo Fanti Alda Barbi per l’impegno nella formazione dei giovani e ha premiato la produttrice cinematografica e regista di Hollywood Chiara Tilesi, fondatrice di We Do It Together, nonchè la regista e produttrice Alessandra Stefani, fondatrice del Cineporto dell’Emilia Romagna. E’ stata inoltre premiata la soprano carpigiana Serena Daolio con il Carpine D’oro il prestigioso riconoscimento dedicato ai Carpigiani che in Patria o all’estero, nelle arti o nelle scienze con genialità e intraprendenza onorano la città; è il 16° sino ad oggi conferito dal 1971, dopo Gregorio Paltrinieri, Liliana Cavani, Anna Molinari, Guido Molinari, Carlo Guaitoli e altri. 

A conclusione dell’anno Lions dedicato alla formazione, il Lions ha condiviso alcuni tra i principali service tra i quali quello a favore dell’Istituto tecnico Vallauri con la consegna di nove macchinari da maglieria e altre attrezzature per l’allestimento di una aula didattica, quello a Carpinscienza, quello alla Scuola Sacro Cuore con dispositivi digitali e computer, oltre a fondi per i progetti a sostegno di minori in difficoltà della Cooperativa sociale Eortè. Nel corso della sono inoltre stati raccolti fondi per una borsa di studio per il corso di laurea a Carpi di ingegneria dell’industria sostenibile e per un progetto di formazione della Cooperativa Sociale Nazareno. 

La serata è stata presentata dalla giornalista Federica Galli, con intrattenimenti musicali del Coro Ensemble Augusta ed Enzo Ferrari conduttore di Radio Bruno. Nella piazza di Carpi era installata una mongolfiera ascensionale, grazie al contribuito dei partner BPER Banca, Audi Zentrum Modena Schiatti Motor, Garc e Loschi Traslochi. L’evento era patrocinato da Unimore, Comune di Carpi, Regione Emilia Romagna e da Confindustria Emilia Area Centro.