Al Parco delle Rimembranze arriva la panchina inclusiva

L'ha regalata la cooperativa Scai al Comune, il quale ne ha deliberato l’accettazione liberale, senza onere alcuno per l’Amministrazione.

0
811

Una panchina “inclusiva” da collocare nel parco delle Rimembranze: l’ha regalata la cooperativa Scai al Comune, il quale ne ha deliberato l’accettazione liberale, senza onere alcuno per l’Amministrazione.

Si tratta di una speciale panchina lunga 2,20 metri, del valore economico stimato in circa duemila euro, con una seduta normale a ciascuna estremità e lo spazio al centro per una sedia a rotelle.

L’iniziativa della cooperativa cittadina viene così motivata dal suo Presidente, Ilario De Nittis: « Con la panchina di inclusione sociale desideriamo avviare un programma d’azione per le persone, finalizzato ad assicurare che tutti gli esseri umani possano vivere con dignità ed uguaglianza in un ambiente sano, rafforzando lo spirito di solidarietà globale, in particolare nei confronti dei bisogni dei più poveri e dei più vulnerabili. »

Apprezzamento e gratitudine per la donazione vengono espressi, a nome della Giunta, da Tamara Calzolari, Assessora a Sanità e Sociale: « Siamo davvero grati a Scai per questo dono, originale e utilissimo, che arricchirà la dotazione del parco cittadino collocato fra Centro storico e ospedale, quindi un’area verde molto frequentata normalmente anche da persone fragili. L’inclusione vera, nella quotidianità, passa anche per queste azioni. »