“Prevediamo di installare un pannello a un’altezza tale da limitare il passaggio dei veicoli”. Se non ora, quando?

I casi di furgoni incastrati nel sottopasso di via Pezzana ormai non si contano più, gli ultimi in ordine di tempo sono quelli del 28 aprile e del 20 e 25 maggio 2023. Tra gli incidenti ve ne è uno che però ricorderanno in tanti, quello del 18 giugno 2021, quando l’impatto del tettuccio del furgone fu talmente violento che venne decisa la chiusura del sottopasso per permettere le verifiche della stessa struttura.

0
1458
Screenshot dell’articolo on line del 18 giugno 2021

“Alla luce dell’ennesimo incidente che, ormai a cadenza mensile, continua a coinvolgere veicoli ingombranti nel sottopassaggio di via Pezzana, non possiamo non sollecitare il neo Assessore Paolo Malvezzi a pronunciarsi in materia”. A parlare era, ad aprile, il consigliere comunale della Lega, Giulio Bonzanini il quale, già due anni fa, nel 2021, aveva presentato una mozione in Consiglio, votata all’unanimità, relativa alla possibilità di predisporre sistemi atti a mettere in sicurezza il sottopasso. 

“In assenza di risposte ai cittadini abbiamo scelto di presentare nuovamente un’interrogazione al fine di trovare risposta in merito allo stato dei lavori e per  aggiungere un ulteriore sollecito relativo alla possibilità di creare un’area attrezzata per i TIR. Una proposta, quest’ultima, anch’essa approvata tre anni fa all’unanimità dal Consiglio Comunale e caduta desolatamente nell’oblio”, aveva concluso Bonzanini. 

Ebbene l’interrogazione è stata discussa nel corso dell’ultimo consiglio comunale ma, ribadisce Bonzanini, “ciò che emerge nella risposta data dall’Amministrazione, per voce del neo assessore Malvezzi, è un sostanziale immobilismo verso opere non solo utili, ma anche condivise unanimemente da questo Consiglio. Spiace constatare l’inutilità di votare e condividere impegni che poi vengono puntualmente disattesi ma soprattutto, rimaniamo stupiti dall’inadempienza in questo ultimo anno verso gli interventi promessi nel famoso sottopasso dove non si è provveduto ancora a installare nulla”.

I casi di furgoni incastrati nel sottopasso di via Pezzana ormai non si contano più, gli ultimi in ordine di tempo sono quelli del 28 aprile e del 20 e 25 maggio, pertanto, spiega  l’assessore  Malvezzi si “prevede di installare sul portale esistente un pannello a un’altezza tale da limitare il passaggio di veicoli di altezza superiore o uguale a quella del sottopasso… A tutt’oggi però la piastra non è stata montata in quanto dal 2021 sino ai primi mesi dell’anno 2023 non si erano verificati episodi per cui si era ritenuto sufficiente quanto fatto fino ad ora. In considerazione del fatto che recentemente si è verificato un incidente  a breve si provvederà montaggio del pannello”.

Tra gli incidenti ve ne è uno che ricorderanno in tanti, quello del 18 giugno 2021, quando l’impatto del tettuccio del furgone fu talmente violento che venne decisa la chiusura del sottopasso per permettere le verifiche della stessa struttura (https://temponews.it/2021/06/18/sottopasso-di-via-pezzana-un-camion-resta-incastrato/).

Insomma qualcosa dal 2021 ad oggi era già successo ma, come ha ben sintetizzato il consigliere Bonzanini, “aspettiamo fiduciosi l’opera”.

J.B.