La 4AE dell’Itis Leonardo da Vinci si aggiudica il premio di mille euro per l’innovazione tecnologica

Alla finale di premiazione del concorso Bellacoopia per le scuole promosso da Legacoop Estense, fra le 5 start up finaliste trionfa l’efficientamento energetico. Premi a Modena, Carpi e Ferrara. Bis per Modena, che si aggiudica anche il premio BC Factor, assegnato da una giuria composta da giornalisti delle testate modenesi, media partner dell’evento assieme a Radio Bruno.

0
725
4AE dell’Itis Leonardo da Vinci

L’edizione era la sedicesima, ma la competizione in campo non ha accennato a calare: anche quest’anno l’evento finale di Bellacoopia, il concorso per le scuole di Modena e Ferrara promosso da Legacoop Estense e tenutosi ieri alla Tenda di Modena,  è stato teatro di una sfida a suon di tecnologie, allestimenti scenici, video e performance teatrali per aggiudicarsi il premio forse più ambito, non tanto per il valore economico quando perché su quello la sfida si è giocata in diretta: il premio BC Factor! Se infatti i tre premi principali di categoria – per innovazione tecnologica, creatività e cultura digitale, e sostenibilità ambientale – erano già stati decisi da una giuria di esperti che ha valutato le start up cooperative progettate in classe – il premio per la miglior rappresentazione scenica veniva assegnato da una giuria riunita appositamente per la Finale, che prima ha valutato una a una le performance, e poi ha proclamato la vincitrice.  Per la sedicesima edizione di Bellacoopia gli aspiranti imprenditori cooperativi sono giunti da più parti: Modena con il Fermo Corni, Carpi con il Leonardo da Vinci, Vignola con il Primo Levi, Ferrara con il Liceo Carducci e l’Istituto Copernico Carpeggiani. 

Istituto Fermo Corni

“Siamo molto contenti dell’adesione a questo progetto da parte di tante classi – ha dichiarato il Presidente di Legacoop Estense Paolo Barbieri – perché per noi è fondamentale iniziare fin dal momento della formazione scolastica a diffondere la conoscenza dell’impresa cooperativa, dei suoi valori, dei suoi meccanismi e della sua distintività. Quando questi giovani si affacceranno sul mondo del lavoro potranno così fare una scelta ragionata e consapevole. Dalla prima edizione abbiamo incontrato alcune migliaia di giovani, e continueremo a farlo nei prossimi anni.”

Ed ecco i vincitori dei 3 premi di categoria

Si è aggiudicata il premio di mille euro per l’innovazione tecnologica la 4 AE ITIS – Leonardo da Vinci (Carpi) con FLUXIFY, un sistema modulare gestito da controllori che inviano segnali ad una app che permette di controllare i consumi di energia elettrica, acqua e gas. E’ invece stata ideata dalla 3^ e 4^ A Elettronica dell’Istituto Fermo Corni la start up più sostenibile: produce Ener-save, uno strumento che si interfaccia con lo smartphone per fornire in tempo reale informazioni sui consumi domestici. Infine il premio creatività e cultura digitale è andato al Liceo Carducci di Ferrara, 4^B Scienze Umane, che ha presentato il progetto Your Energy: un sito accessibile da tutti i dispositivi che aiuta le aziende, i privati o gli enti pubblici a scegliere di investire in fonti di energia rinnovabile, pulita e nel rispetto della biodiversità grazie all’utilizzo di energia non solo solare ed eolica ma anche mareomotrice, anemocinetica, idrocinetica, delle biomasse e geotermica.

In ultimo, il premio BC Factor: dopo oltre 60’ di sfida sul palco, la visual looker Francesca Galafassi e i due coach Vincenzo Malara e Paolo Barbieri hanno premiato per la migliore performance scenica il Fermo Corni di Modena, che si è così portato a casa due premi!

Con l’immancabile conduzione de La Strana Coppia di Radio Bruno, anch’essa media partner di Bellacoopia insieme a TRC, Resto del Carlino e Gazzetta di Modena, si è così conclusa la sedicesima edizione di Bellacoopia! Appuntamento al 2024.