I capi made in Vallauri sfilano alla Baracca sul Mare

Saranno le creazioni delle ragazze e dei ragazzi delle 5B e 5D dell’Indirizzo Moda dell’Istituto Vallauri di Carpi a sfilare, il 18 maggio, a partire dalle 18, sulla passerella allestita presso la Baracca sul Mare di Daniela Dallavalle. “Lo scorso anno nei capi si potevano ancora cogliere gli strascichi del Covid, della chiusura forzata, del desiderio di evasione… abbondavano i colori scuri, cupi. Quest’anno invece - sorride la professoressa Silvana Passarelli - ogni malinconia è stata spazzata via, facendo largo ai colori, alla positività, all’eleganza e al romanticismo”.

0
1295

Saranno le creazioni delle ragazze e dei ragazzi delle 5B e 5D dell’Indirizzo Moda dell’Istituto Vallauri di Carpi a sfilare, il 18 maggio, a partire dalle 18, sulla passerella allestita presso la Baracca sul Mare di Daniela Dallavalle. Una location prestigiosa che, per il secondo anno consecutivo, darà ancora maggior lustro alla creatività e alla bellezza dei capi progettati e realizzati dai giovani studenti nell’ambito della quindicesima edizione di Moda al Futuro, concorso ideato da Lapam Confartigianato. Dopo le lezioni frontali a scuola con esperti del settore della moda e al termine degli stage aziendali è ora tempo di mostrare a tutti il frutto del proprio lavoro. 

“La qualità dei capi è altissima – sorride la professoressa Silvana Passarelli – e grazie alla straordinaria collaborazione delle aziende che seguono i nostri ragazzi, nessuno è rimasto indietro. Tutti hanno dato il meglio di sè realizzando abiti fortemente legati al loro vissuto alle loro emozioni. Sono così nati pezzi unici. Bellissimi. Lo scorso anno nei capi si potevano ancora cogliere gli strascichi del Covid, della chiusura forzata, del desiderio di evasione… abbondavano i colori scuri, cupi. Quest’anno invece ogni malinconia è stata spazzata via, facendo largo ai colori, alla positività, all’eleganza e al romanticismo”.

Grazie alla sfilata, aggiunge Silvia De Vitis, dirigente del Vallauri , gli studenti “possono mettere in mostra le loro idee: questo rappresenta un primo assaggio del mondo lavorativo che li aspetta una volta terminata la loro carriera scolastica. Per questo motivo il progetto avviato con Lapam rappresenta un ponte tra scuola e lavoro e un trampolino di lancio verso il futuro lavorativo di questi ragazzi”. Al termine della sfilata avranno poi luogo le premiazioni del concorso che quest’anno sono ancora più ricche grazie all’interessamento del Lions Alberto Pio di Carpi che annuncerà a sua volta i due vincitori che intenderà premiare a giugno.

J.B.