Un Moderno bestiario per capire gli altri animali, ciclo di conferenze al via ai Musei di Carpi

Al via Moderno un ciclo di conferenze organizzato dai Musei comunali in occasione della mostra Animali fantastici. Unicorni e altre creature del Quattrocento a Carpi, in corso nel Palazzo dei Pio. Il primo appuntamento è sabato, 15 aprile, alle 16, nella sala delle Vedute del Palazzo dei Pio, quando è in programma Meravigliose creature: la zoologia tra illusione e realtà, con il curatore del ciclo, Roberto Guidetti, Professore Associato del dipartimento di Scienze della Vita (ex-Biologia) dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

0
580

Moderno bestiario è l’originale ciclo di conferenze organizzato dai Musei comunali in occasione della mostra Animali fantastici. Unicorni e altre creature del Quattrocento a Carpi, in corso nel Palazzo dei Pio. Curato da Roberto Guidetti di UniMoRe in collaborazione con l’Unione Zoologica Italiana, Moderno bestiario proporrà quattro appuntamenti, di sabato pomeriggio, dedicati alla fauna reale e immaginaria, passando da Idra, Chimera e Sirene agli insetti, dai lemuri e indri del Madagascar alle nuove specie che arrivano nel Mediterraneo. Il primo appuntamento è sabato, 15 aprile, alle 16, nella sala delle Vedute del Palazzo dei Pio, quando è in programma Meravigliose creature: la zoologia tra illusione e realtà, con il curatore del ciclo, Roberto Guidetti, Professore Associato del dipartimento di Scienze della Vita (ex-Biologia) dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Le successive conferenze saranno: Indri e spiriti della foresta pluviale in Madagascar con Cristina Giacoma dell’Università degli Studi di Torino (22 aprile); Fantastici ‘mostri’ a 6 zampe: l’importanza di studiare e preservare la biodiversità degli insetti con Lara Maistrello di UniMoRe (6 maggio); e Alieni o rifugiati? L’evoluzione della biodiversità in un Mediterraneo che cambia con Ferdinando Boero dell’Università Federico II di Napoli (13 maggio).

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso è libero e gratuito fino a esaurimento posti.