Lapam Confartigianato: Roberto Prearo nuovo responsabile per la sede di Carpi

6.805 le imprese attive nel Comune di Carpi. Se si analizza il lungo periodo, dal quarto trimestre 2007 al quarto trimestre 2022, si sono perse complessivamente 401 imprese, pari a un -5,6%,

0
593
Cambio della guardia per la sede Lapam Confartigianato di Carpi: dal 1° marzo 2023 è Roberto Prearo il nuovo segretario della sede cittadini e della zona di Carpi. Già impegnato presso la sede dell’associazione di Reggio Emilia, Prearo prende il posto di Stefano Cestari, il quale diventerà segretario a Reggio Emilia.
Il cambio tra responsabili a Carpi coincide con un’analisi dell’ufficio studi Lapam Confartigianato sulla dinamica delle imprese nel 2022.
Al 31 dicembre 2022 erano 6.805 le imprese attive nel comune di Carpi, di cui 2.149 artigiane, pari a quasi una su tre (il 31,6%). Rispetto al quarto trimestre 2021, il numero di imprese è aumentato leggermente dello 0,2%, a fronte di un calo medio provinciale del -0,5%.
Se si analizza il lungo periodo, dal quarto trimestre 2007 al quarto trimestre 2022, si sono perse complessivamente 401 imprese, pari a un -5,6%, dato meno accentuato rispetto al -6,3% registrato in provincia. Prosegue a doppia cifra la riduzione del comparto artigiano, che nello stesso periodo diminuisce del 16,1% nella città dei Pio. Analizzando il territorio per macrosettori di attività, si nota una maggior concentrazione di imprese nei Servizi alle imprese (26,1%), nel Commercio e Autoriparazione (21,5%) e nella Manifattura (17,3%). Confrontando il numero di imprese attive al quarto trimestre 2022 con quello di 12 mesi prima, si può osservare un calo più marcato nella Manifattura (28 imprese in meno, -2,3%). Le imprese della Manifattura calano in maniera significativa anche in rapporto allo stesso periodo 2019 (pre pandemia) con 82 imprese in meno (-6,5%). Al contrario, registra una crescita maggiore rispetto a 12 anni fa il comparto dei Servizi alle imprese (164 imprese in più, +10,2%).
«Sento un grande senso di responsabilità nell’affrontare questo nuovo incarico – ha specificato Prearo – perché Cestari ha svolto sul territorio un ottimo lavoro. Il mio scopo sarà proseguire in questa direzione, supportando le imprese associate, ascoltando le loro esigenze e cercando di portare avanti un dialogo costruttivo con gli altri enti di Carpi, per una crescita delle imprese e di tutto il territorio».