Incendio alla Cermag: “l’azienda è operativa, grazie a chi ha collaborato”

0
935

Nella mattina del 4 gennaio nel magazzino Cermag di stoccaggio materiale di Rio Saliceto si è diffuso un incendio per cause ancora in via di accertamento, che è stato circoscritto grazie a porte tagliafuoco e pareti certificate REI che hanno salvato tutti gli uffici e il magazzino automatizzato adiacente. Fortunatamente l’incidente non ha causato feriti né tra i dipendenti, né tra le forze dell’ordine che hanno svolto un lavoro straordinario per risolvere l’emergenza. Gli esami effettuati dall’Arpae hanno controllato che non esistesse alcun rischio per la popolazione del paese. Cermag ha immediatamente costituito una task force che sta verificando le funzionalità di tutti gli apparati informatici e del magazzino automatizzato. L’azienda informa inoltre che è stata allestita una nuova area ricezione e spedizione nel proprio magazzino secondario e sono già riprese le attività lavorative quasi completamente a regime. L’incendio ha coinvolto solo una parte dello stock del magazzino principale, di cui sono stati prontamente predisposti nuovi rifornimenti per garantire ai clienti tutte le disponibilità il prima possibile. L’hub logistico secondario non è stato coinvolto e lo stock di merce presente garantisce la disponibilità di prodotto anche per le categorie merceologiche colpite. Il servizio clienti, l’assistenza tecnica e il sito internet restano operativi.

“Desidero rassicurare clienti, fornitori, amici e colleghi sulla nostra capacità di continuare le normali attività lavorative, ringraziando tutti per la comprensione e collaborazione. È stato un duro e inaspettato colpo – spiega Elisabetta Goldoni, CEO e Presidente di Cermag – dal quale ripartiremo con la nostra usuale determinazione. Ringrazio il Sindaco di Rio Saliceto, la Protezione Civile, la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri di Campagnola-Guastalla e tutto il territorio che si è dimostrato così vicino. Grazie a tutti i dipendenti che si stanno dando da fare per essere operativi al 100%”.